giugno 26th, 2019

Zanzare: il caffè fa miracoli

Pubblicato il 26 Giu 2019 alle 9:45am

Per difendersi dalle zanzare, dalle loro punture, ecco a voi un rimedio tutto naturale. Immediato e semplice da utilizzare: il caffè. Può essere utilizzato in polvere, chicchi e liquido. Ecco come.

Per allontanare le zanzare basta bruciare un po’ di polvere: si prende un piatto ricoperto di carta di alluminio, si mette un po’ di caffè in chicchi ricoperto da quello macinato, e gli si dà fuoco, facendo bruciare il tutto molto lentamente. Così le zanzare saranno messe in fuga appena sentiranno l’odore. Si può aumentare l’effetto spargendo la polvere dove c’è acqua stagnante, che, come è noto attira le zanzare.

Anche il caffè liquido risulta essere molto efficace: basta nebulizzarlo e spruzzarlo nelle zone infestate o quelle più esposte come i balconi e i davanzali o le aree con le piante. La fuga è assicurata.

E per le larve? Si prendoni i chicchi e li si mette nella terra delle piante oppure nell’acqua stagnante. Oltre a uccidere le larve il caffè anche il potere di rinforzare le piante e renderle più fertili.

Parkinson: i primi segni nel cervello molti anni prima

Pubblicato il 26 Giu 2019 alle 9:44am

I primi segni del Parkinson compaiono nel cervello, a volte molti anni prima che i pazienti li possano avvertire. Risultato a cui è giunto uno studio che rivela l’origine della malattia del morbo di Parkinson condotto da una équipe di ricercatori del King’s College di Londra e pubblicato sulla rivista scientifica Lancet Neurology, che rivoluziona l’idea tradizionale della malattia e può potenzialmente portare allo sviluppo di test di screening per identificare persone a rischio di sviluppare la malattia in seguito. (altro…)

I consigli del Ministero della Salute contro le ondate di calore

Pubblicato il 26 Giu 2019 alle 7:04am

Il Ministero della Salute ha stilato una serie di informazioni utili per affrontare il grande caldo estivo, con più tranquillità e attenzione verso la salute propria e dei propri cari. (altro…)

Depressione, non è genetica, smentita associazione

Pubblicato il 26 Giu 2019 alle 6:09am

A 23 anni dalla scoperta del primo fattore genetico collegato alla depressione, e dopo l’identificazione nel corso degli ultimi due decenni di diverse altre variabili genetiche correlate con i disturbi depressivi, arriva un’ampia ricerca pubblicata sull’American Journal of Psychiatric che smentisce detta correlazione. Lo studio in questione, ha infatti dimostrato l’assenza di legami statisticamente significativi tra i principali 18 geni individuati almeno dieci volte nei principali studi e la depressione.

Lo studio, chiamato “No Support for Historical Candidate Gene or Candidate Gene-by-Interaction Hypotheses for Major Depression Across Multiple Large Samples”, condotto in Colorado, ha utilizzato per la prima volta una vasta banca di biodati con genoma provenienti da ampi campioni di popolazione e di controllo, arrivando così, ad un numero totale di 620 mila unità di persone.

I risultati illustrati sono stati inequivocabili: hanno evidenziato alcuna correlazione tra i geni studiati e la depressione.

Da qui, è emerso, che non risultano differenze significative di con disturbi depressivi maggiori tra i 18 geni individuati rispetto agli altri geni analizzati.

Allo stato attuale delle conoscenze scientifiche, garantiscono gli esperti, non ci sono garanzie che una persona soffrirà di una depressione in base alle caratteristiche di uno o più geni. “Siamo lontani dalla conoscenza di rapporti certi tra genetica e depressione, mentre l’ambiente sembra giocare il ruolo fondamentale”, afferma lo psichiatra Massimo Cozza, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL Roma 2, uno dei più grandi in Italia.

Al via stasera dallo Stadio San Nicola di Bari, il tour di Laura Pausini e Biagio Antonacci negli stadi

Pubblicato il 26 Giu 2019 alle 6:00am

Laura Pausini e Biagio Antonacci partono oggi da Bari – Stadio San Nicola, con il loro tour insieme “LAURA BIAGIO STADI 2019”. Uniti da anni di profonda amicizia e stima reciproca, scendono in campo, con un live ricco di grandi sorprese, sotto la direzione artistica di Luca Tommassini.

Laura e Biagio in queste settimane hanno ideato una scaletta che racchiude i loro più grandi successi: oltre tre ore di musica e spettacolo dal vivo, grande divertimento, e una “casa nuova”comune!

Sul palco con loro, la band formata dal direttore musicale per Laura Paolo Carta (chitarra), dal direttore musicale per Biagio Antonacci Massimo Varini (chitarra), e da Placido Salamone (chitarra), Fabio Coppini (tastiere), Gareth Brown (batteria), Roberto Gallinelli (basso), Ernesto Lopez (percussioni) e Yuri Barilaro (tastiere). Inoltre, 4 archi (Giulia Monti, Francesca Musnicki, Caterina Coco, Giulia Sandoli), 4 coristi (Claudia D’Ulisse, David Blank, Gigi Fazio e Roberta Granà) e 9 ballerini. Le coreografie sono di Filippo Ranaldi.

Per la produzione dei vestiti di ballerini e musicisti utilizzato materiale riciclato, grazie alla collaborazione tra la costumista Claudia Tortora, l’Accademia di Costume e Moda e SCART il progetto artistico del Gruppo Hera che usa scarti di lavorazione industriale come materia prima per nuove creazioni. Il Progetto SCART del Gruppo Hera ha anche contribuito alla realizzazione di parte della scenografia, grazie all’uso di materiale riciclato per diffondere un messaggio di modalità virtuose e di rispetto per l’ambiente.

Per l’opening e la chiusura di ogni concerto, l’artista romagnola ha scelto di indossare abiti di Giorgio Armani. Durante lo show outfit creati per lei o selezionati appositamente dalle ultime sfilate di Alberta Ferretti, Philosophy di Lorenzo Serafini, Redemption, Fausto Puglisi e Giada Curti.

Per l’artista milanese invece esclusivamente di Emporio Armani.

Stylist di Laura e Biagio, Andrea Mennella.

Le staff uniform ufficiali del tour sono fornite da Lay.

Queste tutte le date del tour confermate ad “Laura Biagio Stadi 2019” (prodotto e organizzato da Friends & Partners): oggi 26 giugno Stadio San Nicola di Bari, 29 giugno Stadio Olimpico di Roma, 4 e 5 luglio Stadio San Siro di Milano, 8 luglio Stadio Artemio Franchi di Firenze, 12 luglio Stadio Dall’Ara di Bologna, 17 luglio Stadio Olimpico di Torino, 20 luglio Stadio Euganeo di Padova, 23 luglio Stadio Adriatico di Pescara, 27 luglio Stadio San Filippo di Messina e 1 agosto Fiera di Cagliari.

I biglietti per il tour di Laura e Biagio sono disponibili in prevendita sul sito di TicketOne e nei punti vendita abituali (si potranno acquistare massimo 4 biglietti ad utente per ogni stadio).

RTL 102.5 è media partner del tour.

Attualmente in radio “IN QUESTA NOSTRA CASA NUOVA” (su etichetta Iris distribuita da Sony Music), il primo brano ideato e composto da Biagio Antonacci per unire la sua voce a quella di Laura Pausini, ha il video è visibile al seguente link www.youtube.com/watch?v=k418muZDyWk.