Fegato: un aiuto naturale dall’aloe vera

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 01 Lug 2019 alle ore 6:02am

Il fegato svolge tre funzioni importantissime. Disintossica, elimina tossine che producono il nostro organismo. Effettua la sintesi, garantendo il metabolismo di proteine, carboidrati e lipidi, secernendo la bile ed evitando emorragie tramite la coagulazione. Infine il fegato conserva, svolgendo un’importante azione di archiviazione. Conservando vitamine A, D, E e K ed il glicogeno.

Come depurare il fegato dalle tossine: l’aloe vera ha un potente effetto detox

Un’alimentazione scorretta, carenze vitaminiche e abitudini sbagliate, quali fumo e consumo eccessivo di alcol e zuccheri, possono influenzare negativamente il funzionamento del fegato, rallentandolo. Il cattivo funzionamento può far sorgere il rischio di diventare obesi, può portare a malattie cardiovascolari, disturbi digestivi e un senso costante di spossatezza e stanchezza fisica. Se il fegato funziona bene vengono eliminate le tossine e si migliorano anche digestione e regolarità intestinale.

Per pulire il fegato esistono rimedi naturali molto efficaci, che aiutano a ripristinarne il regolare funzionamento e ad eliminare le tossine, tra questi, l’aloe vera.

Come pulire il fegato in modo naturale con un alimento benefico e detox: l’aloe vera

L’aloe vera ha moltissime proprietà benefiche. È antinfiammatoria, depurativa, antiossidante e rigenerante. Migliora la digestione e l’attività intestinale. Protegge il fegato e agevola l’eliminazione delle tossine.

Per pulire il fegato bisogna berla come succo.
In commercio esistono diversi prodotti a base di aloe vera. Se la si utilizza per depurare il fegato dalle tossine è opportuno scegliere l’aloe vera pura al 100%, senza aggiungere altri ingredienti.

È possibile inoltre estrarre il gel dalle foglie della pianta. Per farlo bisogna pulire la foglia eliminando la base, le spine laterali ed il rivestimento superiore. Si deve poi rimuovere il gel che esce dalla foglia, utilizzando un cucchiaio di legno. Poi bisogna frullare il gel estratto fino a quando non diventa liquido. Si può poi bere.