luglio 12th, 2019

Ragusa, due ragazzi di 11 e 13 anni investiti da auto pirata sull’uscio di casa propria. Uno muore, altro perde le gambe

Pubblicato il 12 Lug 2019 alle 4:16pm

A Vittoria, nel ragusano, due ragazzini di 11 e 13 anni, cuginetti, erano seduti sullʼuscio di casa propria quando un’auto a folle velocità è piombata su di loro falciandoli. Il piccolo sopravvissuto all’auto pirata, poi identificata, è stato operato d’urgenza ma “è ancora in pericolo di vita”, gli hanno dovuto amputare entrambi gli arti inferiori. Lʼautomobilista, sotto effetto di birra e cocaina, è stato invece arrestato.

E’ un 37enne, Rosario Greco, alla guida di una Jeep Renegade, all’interno della quale c’erano tre persone, avrebbe perso il controllo della vettura durante una manovra azzardata di sorpasso in una stretta via del centro. Dopo la fuga, gli agenti lo hanno identificato e portato in Questura: è stato arrestato per omicidio stradale aggravato.

Gli esami effettuati dall’Asp hanno accertato la presenza di un tasso alcolemico quattro volte superiore ai limiti di legge. E’ stato lui stesso a rivelare ai poliziotti di aver assunto birra e cocaina. L’auto è stata sequestrata e saranno avviate le pratiche per la confisca.

La Squadra mobile gli contesta anche la detenzione di oggetti atti a offendere: nel Suv c’erano uno sfollagente telescopico e una mazza da baseball. I passeggeri che erano con lui, e che come l’autista sono fuggiti a piedi dopo l’incidente, si sono presentati volontariamente in Questura spiegando di essere scappati per paura di essere aggrediti. Denunciati ora per omissione di soccorso.

“Charlie e la fabbrica di cioccolato”, dall’8 Novembre il musical arriva in Italia e fa tappa solo a Milano!

Pubblicato il 12 Lug 2019 alle 10:04am

“CHARLIE E LA FABBRICA DI CIOCCOLATO”, il musical basato sul romanzo di Roald Dahl, arriva finalmente anche in Italia!

Dall’8 novembre infatti, a Milano arriverà l’unica tappa italiana alla Cattedrale della Fabbrica del Vapore, e per la prima volta in assoluto lo show sarà in un’inedita veste teatrale.

Dopo i successi dei musical di Mary Poppins, Dirty Dancing, Fame, The Bodyguard, è “CHARLIE E LA FABBRICA DI CIOCCOLATO” la prossima sfida del regista FEDERICO BELLONE, che per l’occasione curerà anche la scenografia dello show.

Prodotto da Wizard Productions (Dirty Dancing nel mondo, Sugar – A qualcuno piace caldo, The Bodyguard – Guardia del corpo, Fame), questi i performer a salire sul palco: Christian Ginepro nel ruolo di Willy Wonka, i giovanissimi Jeesee (Gregorio Cattaneo)/Alberto Salve/Alessandro Notari (Charlie Bucket), gipeto (Nonno Joe), Simona Samarelli (Mrs. Bucket), Davide Marchese (Augustus Glup), Stella Pecollo (Mrs. Glup), Marta Melchiorre (Veruca Disalev), Fabrizio Corucci (Mr. Oleg Disalev), Michelle Perera (Violetta Beauregarde), Russell Russell (Mr. Eugene Beauregarde), Simone Ragozzino (Mike Tv) e Lisa Angelillo (Mrs. Tv), Donato Altomare (Jerry), Robert Ediogu (Mrs. Green), Roberto Colombo (nonno George), Rossella Contu (Cherry), Annamaria Schiattarella (Nonna Georgina e regista residente) oltre ai membri dell’ensemble Andrea Spata (capoballetto), Federica Laganà, Mary La Targia, Pietro Mattarelli, Antonio Orler, Manuel Primerano e Monica Ruggeri.

I biglietti sono disponibili in prevendita su TicketOne.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali.

Il libretto dello show è di David Greig (autore per la Royal Shakespeare Company), le canzoni di Marc Shaiman e Scott Wittman (Sister Act, Hairspray, Mary Poppins Returns), e Leslie Bricusse (Premio Oscar, The Candy Man, Victor Victoria) e Anthony Newley.

“CHARLIE E LA FABBRICA DI CIOCCOLATO” ha debuttato con la regia di Sam Mendes (American Beauty, ultimi film di James Bond) nel 2013 a Londra, restando in scena per quasi 4 anni, e raggiungendo il più alto incasso settimanale nella storia del teatro inglese, per poi spostarsi a New York.

Il musical è basato sull’omonimo libro di Roald Dahl (autore per la Disney, per i film di James Bond, e del celebre Matilda) e sui film “Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato” del 1971, con Gene Wilder e ritenuto una delle 50 pellicole cult della storia del cinema, e quello del 2005, con Johnny Depp e diretto da Tim Burton, che ha incassato circa 500.000.000 dollari.

Lo spettacolo sarà coprodotto con il Comune di Milano.

Restare offline. Cresce il popolo dei tecnofobici

Pubblicato il 12 Lug 2019 alle 10:00am

Restare offline, la soluzione migliore per tutti per essere più felici. Parola di esperti. Se non usiamo lo smartphone al ristorante, il dolce è gratis alle catene Le Pain Quotidien degli Stati Uniti. In alcuni hotel poi, anche di lusso, come il Mandarin Oriental di New York, si può richiedere il servizio ‘no wi-fi’ fra le amenities e la ‘digital detox’ è nel menù della Spa, i telefonini vanno depositati all’ingresso (e all’uscita riconsegnati puliti e lucidati).

Ma per chi ama il ‘fai da te’ la possibilità di poter puntare su nuove App per smartphone che frenano a monte il flusso di connessioni e il bombardamento social oppure è possibile passare anche al dumb-phone (cellulari vecchi stampo, senza connessione internet), come fanno sempre più manager e ricconi londinesi.

2019 è l’anno dell’astinenza digitale e delle vacanze senza telefonino. Niente internet, niente social, niente followers è il nuovo lusso per i sempre più numerosi ‘tecnofobici’ che non vogliono più essere sempre reperibili e vanno alla ricerca di nuovo relax, contemplazione, dialogo e confronto con persone in carne ed ossa , come si faceva una volta, senza incontri virtuali.

Il fenomeno è stato analizzato all’ultimo Global Wellness Summit (GWS) svoltosi a Cesena. Dove è emerso che gli ‘scollegati’ nel 2018 sono scesi al 37%, mentre erano il 50% nel 2017.

Per tale motivo, il business del benessere abbandona la tecnologia e prende una piega più salutistica, fatta col silenzio rigenerante e trattamenti rilassanti a zero innovazione hi-tech, niente wi-fi e niente social. Il report mondiale cita l’Italia come fonte per ritemprarsi dall’overdose di smarpthone.

Tumori infilzati e bruciati, ora si può. Paziente dimesso al Sant’Antonio di Padova

Pubblicato il 12 Lug 2019 alle 7:54am

All’ospedale Sant’Antonio di Padova un intervento straordinario su un anziano che ha del miracoloso. La primavera scorsa dopo a un controllo ecografico, a un uomo sono stati diagnosticati due tumori primitivi a fegato e rene. Il paziente soffriva di una malattia cardiaca molto seria che controindicava un intervento di chirurgia maggiore per via del rischio anestesiologico-chirurgico. «Un quadro clinico complessivamente disarmante», dicono i medici che hanno eseguito questo intervento straordinario e all’avanguardia.

L’equipe medica è quella guidata dal professor Mauro Mazzucco. La soluzione è stata quella di «infilzare, cuocere, bruciare, e annientare contemporaneamente due tumori a 150 gradi».

L’ottantenne padovano – annuncia l’Ulss 6 Euganea – è stato così protagonista di «un intervento sincrono su una coppia di lesioni cancerose, a fegato e rene, mediante termoablazione con microonde ecoguidata per via percutanea: un intervento, che vede il non utilizzo del bisturi, ma di un ago che attraversa la pelle del paziente (via percutanea) fino a raggiungere la zona malata, uccidendo le cellule tumorali mediante il calore». L’uomo era stato giudicato inoperabile con le tecniche tradizionali a causa di patologie pregresse.

Ligabue, questa sera l’ultima data dello Start tour 2019

Pubblicato il 12 Lug 2019 alle 6:32am

Oggi venerdì 12 luglio 2019, allo Stadio Olimpico di ROMA si terrà l’ultima data dello “START TOUR 2019” di LIGABUE!

I biglietti per il concerto sono disponibili su TicketOne.it, nei punti vendita e nelle prevendite abituali (info su ww.friendsandpartners.it).

Con LIGABUE sul palco ci saranno, ancora una volta, LUCIANO LUISI (tastiere, cori), MAX COTTAFAVI (chitarre), FEDERICO POGGIPOLLINI (chitarre elettriche, cori), DAVIDE PEZZIN (basso) e IVANO ZANOTTI (batteria, percussioni).

Lo “START TOUR 2019” (prodotto e organizzato da Riservarossa e Friends & Partners), iniziato lo scorso 14 giugno dallo Stadio San Nicola di Bari, ha visto il rocker italiano in concerto nei principali stadi della penisola.

Attualmente è in radio “POLVERE DI STELLE”, l’ultimo singolo estratto da “START”, dodicesimo disco d’inediti di LIGABUE, certificato platino (dati diffusi da FIMI/GfK Italia) e disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e sulle piattaforme streaming.

Online anche il video di “Polvere di stelle”, per la regia di Paolo Monico e la produzione di CrossMediaFilms (Marco Salom) visibile al seguente link: https://youtu.be/PS_oZP_xRL0.

Questa la tracklist del disco “START” (Zoo Aperto/Warner Music), prodotto da Federico Nardelli: “Polvere di stelle”, “Ancora noi”, “Luci d’America”, “Quello che mi fa la guerra”, “Mai dire mai”, “Certe donne brillano”, “Vita morte e miracoli”, “La cattiva compagnia”, “Io in questo mondo”, “Il tempo davanti”.

Credito photo Jarno Iotti

Scottature solari e rimedi naturali

Pubblicato il 12 Lug 2019 alle 6:25am

Contro le scottature solari, molto frequenti in questo periodo dell’anno, un aiuto può arrivare certamente da rimedi naturali, vediamo quali sono.

A spiegarlo anche la dermatologa Mara Weinstein del gruppo Schweiger Dermatology.

“L’obiettivo del trattamento dopo la scottatura è multifattoriale – la tua pelle ha bisogno di un’intensa reidratazione e un agente calmante per aiutare con l’infiammazione“, afferma la dottoressa Weinstein. “Abbiamo poi, anche bisogno, di un antiossidante per pulire i radicali liberi e aiutare a riparare le cellule solari”.

“L’olio dell’albero del tè, la lavanda, il geranio, la menta piperita, la noce di cocco e la camomilla sono tutti calmanti, specialmente con le scottature solari“, continua il dottor Michele Green, collaboratore di RealSelf.

“La camomilla mi piace di più. Può essere applicata immediatamente dopo una bruciatura. Anche l’olio di cocco è davvero lenitivo, proprio come il gel di aloe vera“.

Ma qual’è l’alternativa all’olio essenziale?

Molto efficaci anche creme lenitive che contengono ingredienti quali ’olio di avocado, vitamina E e vitamina C.

“Le vitamine lavorano bene insieme per riparare la pelle danneggiata, afferma ancora Weinstein”. “Questi sono antiossidanti chiave e aiutano a guarire le ferite dopo aver insultato se si tratta di scottature solari o di una procedura laser che è essenzialmente una scottatura controllata (senza il danno UV).”

Oli, vitamine e gel possono essere stratificati e massaggiati nella zona. Il Dr. Green consiglia di utilizzare un panno fresco per un maggiore sollievo, mentre il Dr. Weinstein suggerisce di refrigerare l’aloe vera per un ulteriore effetto rinfrescante.

Dai gusci delle uova è possibile ottenere la rigenerazione veloce delle ossa

Pubblicato il 12 Lug 2019 alle 6:07am

Dai gusci delle uova in futuro sarà possibile migliorare la crescita delle ossa nelle persone colpite da incidenti, tumori o che semplici danni dovuti dall’invecchiamento. E’ questa la scoperta fatta dai ricercatori dell’Università del Massachusetts a Lowell che hanno sviluppato una nuova tecnica per la riparazione dell’apparato osseo lesionato. I gusci vengono inseriti in una miscela di un idrogel che forma una sorta di telaio in miniatura per la crescita delle ossa in laboratorio: uno strumento che permette poi di poter eseguire gli innesti direttamente nell’organismo.

Per fare ciò (spiegano i ricercatori il cui studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Biomaterials Science), le cellule ossee vengono prelevate dal corpo del paziente, introdotte in questa sostanza e quindi coltivate in un incubatore prima che il nuovo osso venga impiantato.

La ricerca dimostra dunque che quando le particelle di guscio d’uovo (che sono principalmente costituite da carbonato di calcio) vengono incorporate nella miscela di idrogel, aumentano la capacità delle cellule ossee di crescere e indurirsi. Ciò, potenzialmente, potrebbe accelerare la guarigione.