Padova, multa da 400 euro a chi bestemmia in pubblico contro qualsiasi credo o religione

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Lug 2019 alle ore 5:43pm

Il sindaco di Saonara in provincia di Padova, ha deciso che si sarà sorpreso a bestemmiare in pubblico, dovrà pagare una ammenda di 400 euro.

Tale penale sarà applicata per bestemmia “contro le divinità di qualsiasi credo o religione” in un luogo pubblico. I cittadini verranno informati sulle sanzioni con un volantino stampato in più lingue: italiano, inglese, romeno e cinese.

La “stretta” sul turpiloquio è stata decisa dall’amministrazione, e definisce nel testo le bestemmie in pubblico come “atti contrari alla pubblica decenza e alla sensibilità di persone terze presenti”. Per il sindaco Walter Stefan “non è questione di fare la morale, è però necessaria un’educazione di base che ormai manca da troppo tempo”.

Il sindaco ha precisato che il concetto di turpiloquio sarà esteso ad ogni credo religioso, “un fatto culturale che riguarda ogni divinità, vale per Allah, Buddha o Maometto”.