Giovane di 28 anni si addormenta sul materassino a Scilla in Calabria e viene ritrovato nello Stretto di Messina

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 19 Ago 2019 alle ore 11:13am

Si è conclusa per fortuna bene, la triste avventura di un ventottenne di Reggio Calabria uscito in mare su di un materassino a Scilla, in Calabria, e rintracciato parecchie ore dopo nei pressi della costa di Messina, nello Stretto. Si era addormentato e la corrente lo aveva trascinato verso la costa siciliana. E’ accaduto ieri pomeriggio. Il giovane, al tramonto, si è tuffato in mare con il materassino gonfiabile dalla spiaggia di uno stabilimento balneare di Scilla. Un amico, non vedendolo più tornare, ha subito dato l’allarme chiedendo aiuto alla Capitaneria di Porto. Sono state avviate le ricerche in mare con quattro motovedette delle Capitanerie di Porto di Messina e Reggio Calabria. Nel frattempo anche a terra si e’ cercato il giovane ed inoltre e’ intervenuto un elicottero per le ricerche dall’alto, ricerche rese più difficili dalla scarsa visibilità. Alla fine il giovane è stato intercettato in mare a circa due miglia dalla costa era ancora sul materassino. Recuperato, è stato riportato a Scilla (Reggio Calabria) ed affidato alle cure dei medici del 118, e successivamente è tornato a casa.