agosto 28th, 2019

Quirinale, convocazione di Conte per la formazione del governo Giallo – Rosso. Le consultazioni di oggi

Pubblicato il 28 Ago 2019 alle 8:31pm

Poco fa l’annuncio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha convocato per domani l’ex premier Giuseppe Conte al Quirinale, alle ore 9.30 per dare il via ad un nuovo governo a guida Giallo – Rosso, di cui sarà premier, come indicato e voluto anche dall’Europa e da Trump. (altro…)

Inquinamento, respirare aria di città e come fumare un pacchetto di sigarette

Pubblicato il 28 Ago 2019 alle 6:41am

Respirare aria inquinata nelle nostre città può provocare seri danni ai polmoni. Come fumare un pacchetto di sigarette al giorno. È questo in estrema sintesi il risultato che emerge da uno studio condotto dall’Università di Washington negli Usa.

Dati questi che potrebbero spiegare perché sempre più spesso non fumatori stanno avendo problemi ai polmoni, tra i quali anche il tumore.

Lo studio in questione si è concentrato soprattutto sull’enfisema polmonare. Patologia cronica e progressiva, che porta a un graduale peggioramento della funzionalità dell’apparato respiratorio.

Saltare su tappeti elastici può essere pericoloso, ecco perché

Pubblicato il 28 Ago 2019 alle 6:34am

A tutti i bambini piace tanto saltare su tappeti elastici e in estate, nelle aree dei giochi gonfiabili, i cosiddetti «saltarelli» sono super gettonati. E anche nei prati davanti a casa sempre più spesso si vedono i trampolini da giardino. I genitori guardano orgogliosi le piccole acrobazie dei figli, e qualcuno si chiede: ma sono pericolosi? La risposta, è sì. Ma con una guida e indicazioni corrette il rischio di incidenti si può contenere. E soprattutto si possono sfruttare i benefici offerti da un’attività divertente, ottimale nella gestione dell’equilibrio dinamico, quello che serve per andare in bicicletta o sullo skate.

“Saltare fornisce un ottimo controllo motorio e migliora la propriocezione (la capacità di percepire e riconoscere la posizione del proprio corpo nello spazio)” afferma Andrea Farnese, laureato in Scienze Motorie e Osteopata, membro della Commissione tecnica nazionale per l’attività sportiva giovanile del Coni. I rischi di infortunio sono sempre più elevati, nonostante si siano evoluti nel tempo materiali e sicurezza: la maggior parte degli incidenti consiste in distorsioni, strappi, rottura dei denti, ma anche fratture a gambe o caviglie, fino ad arrivare a delle lesioni alla colonna vertebrale o alle ginocchia. Sono abbastanza frequenti anche traumi ai tessuti molli, come morsicarsi involontariamente la lingua. Quel che preoccupa di più è però il rischio, di possibili danni neurologici irreversibili se il trauma interessa il midollo spinale.

I più esposti a questi incidenti sono i bambini più piccoli perché non sono ancora in grado di controllare il salto: dice l’esperto Farnese.

Dieci anni fa uno studio condotto dall’American Academy of Pediatrics ha evidenziato che in un anno, solo negli Usa, che i tappeti elastici hanno causato 100 mila infortuni, con 3.100 ricoveri in ospedale. Nel 75 per cento dei casi gli incidenti si sono verificati quando più di un bambino saltava sullo stesso trampolino, scontrandosi o finendo sul bordo rigido del tappeto saltellante. A conferma di quanto detto, i più piccoli vanno più spesso incontro a traumi. In termini di sviluppo motorio poi, l’equilibrio comincia a potenziarsi dagli otto anni, con un picco tra gli 11-12. Prima il rischio di farsi male è più elevato.

Tumore al pancreas, 15enne inventa test per diagnosticarlo precocemente

Pubblicato il 28 Ago 2019 alle 6:12am

Il tumore al pancreas si manifesta quando alcune cellule, in particolare quelle di tipo duttile, si moltiplicano senza alcun controllo. Vari sono i fattori che lo determinano. Innanzitutto il tabagismo. Nei fumatori è stato infatti rilevato che la possibilità di ammalarsi risulta essere tre volte superiore rispetto ai soggetti che non fumano. Pur non essendo ancora chiare le motivazioni e i dettagli, altri fattori comprendono il diabete di tipo 2 e alcune malattie rare genetiche, come ad esempio la sindrome di von Hippel-Lindau. Cause secondarie che tuttavia non possono essere escluse a priori sono l’assunzione smodata di caffè e di alcool, l’esposizione professionale a solventi di uso industriale o agricolo derivati dal petrolio e l’obesità. Purtroppo il tumore al pancreas in fase precoce non dà segni di alcun tipo.

I sintomi più evidenti si manifestano quando la neoplasia è ormai già estesa. Tra questi si ricordano una perdita di peso e di appetito, l’ittero, un dolore sordo nella parte superiore dell’addome o alla schiena, debolezza estrema, nausea e vomito frequente.

A donare una nuova speranza agli ammalati è Jack Andraka, un brillante quindicenne di Crownsville, nel Maryland (USA) che ha ideato un test per la diagnosi precoce, i risultati ottenuti dai suoi esperimenti in laboratorio, hanno dato un tasso di accuratezza vicino al 100%. L’idea è sorta in seguito alla prematura scomparsa di un suo amico. Facendo alcune ricerche Andraka si è reso conto che i metodi di rilevazione di questa neoplasia sono vetusti e costosi. Il primo passo del ragazzo, dunque, è stato quello di isolare una molecola come biomarcatore del tumore che si può individuare durante gli esordi della malattia. In un secondo momento ha trovato degli anticorpi sensibili a questa proteina e poi li ha legati tra di loro con una rete di nanotubi. A questo punto Andraka ha inviato la sua tesi a 200 ricercatori e tra questi, il direttore di un laboratorio della John Hopkins School of Medicine, gli ha dato l’ok. Il giovane è riuscito a creare, un dispositivo piccolissimo. Una sonda con astina di livello con carta da filtro che, se usata con uno strumento per misurare la resistenza elettrica, è in grado di rilevare precocemente il cancro.

Nasa, pietra su Marte dedicata ai Rolling Stones

Pubblicato il 28 Ago 2019 alle 6:00am

I Rolling Stones, uno dei gruppi rock più leggendari del mondo intero, tra i tanti riconoscimenti importantissimi ricevuti nel corso della loro lunghissima carriera musicale, ne hanno ricevuto uno molto particolare. Una dedica su Marte. La NASA infatti, ha dato il nome della band britannica a una roccia che stava letteralmente rotolando (infatti Rolling Stones, in italiano significa pietre rotolanti), scovata dalla sonda spaziale InSight.

Quando la sonda InSight è approdata sul pianeta rosso il 26 novembre 2018, i suoi propulsori, con il loro getto d”aria, hanno spostato la roccia di quasi un metro, rendendola letteralmente una pietra rotolante. Stando a quanto dichiarato dall’agenzia spaziale statunitense, è stato il più grande spostamento roccioso durante un atterraggio. Tuttavia, essa ha anche spiegato che Rolling Stones non è ancora un nome ufficiale, questo perché è l‘International Astronomic Union ad essere incaricata per l’assegnazione dei nomi per i posti e e gli oggetti del sistema solare, come pianeti, asteroidi ecc. Gli scienziati della NASA danno spesso soprannomi a rocce e ad altre caratteristiche geografiche per riuscire a distinguerle. Così “anche se il nome Rolling Stones non è ancora formale, comparirà comunque sulle mappe di Marte“, ha dichiarato l’agenzia in un comunicato.