agosto, 2019

Carenze di iodio e cosa mangiare

Pubblicato il 31 Ago 2019 alle 8:48am

Anna Maria Formenti, specialista in endocrinologia e malattie del metabolismo all’Università Vita-Salute-San Raffaele di Milano, parla dello iodio come fonte principale di questo elemento chimico, rappresentata dall’alimentazione, spiegando che non sempre quello che mangiamo è sufficiente a coprire il nostro fabbisogno giornaliero.

“Purtroppo molto poco: l’acqua del mare è sì ricca di iodio, e una piccola quantità di questo sale minerale evapora e viene respirata, tuttavia lo iodio presente nell’aria è scarsamente disponibile».

Dieta salva-tiroide: cibi sì Oltre a un pizzico di sale iodato, bisogna, dice l’esperta, fare il pieno di questo oligoelemento scegliendo cibi che lo contengono a quantità maggiori. «Una dieta equilibrata, che preveda due porzioni di pesce alla settimana, latte tutti i giorni e due-tre porzioni di formaggio alla settimana, garantisce il 50-60% del fabbisogno», «Semaforo verde, quindi, per pesce di mare, crostacei e alghe». Non servono quantità eccessive: 150 grammi di pesce sono già sufficienti. Lo iodio è presente anche nei cereali, nella frutta, nel latte e in piccole dosi anche nella carne. Le concentrazioni, però, sono in proporzioni variabili: dipende dalla ricchezza del terreno o dei mangimi utilizzati. Le alghe, invece, sono perfette per chi sceglie un’alimentazione vegetariana ma sono ancora poco utilizzate nella nostra cultura alimentare e più diffuse nel Nord Europa e in Asia. Non bisogna eccedere nel consumo (basta mangiarle una volta alla settimana) per evitare un surplus di iodio e conseguenti problemi alla tiroide.

Dieta salva-tiroide: cibi no «Esistono però alimenti che, assunti in grandi quantità, possono interferire con l’assimilazione dello iodio riducendo la produzione di ormoni tiroidei. Tra questi le crucifere, come i cavolfiori, i broccoli, la soia e gli spinaci». «Si tratta – continua ancora la specialista di cibi con proprietà benefiche che non vanno eliminati dalla dieta».

Denim, anche per l’autunno inverno 2019/2020, protagonista

Pubblicato il 31 Ago 2019 alle 7:05am

Nuove frontiere per il denim che sarà una delle tendenze del prossimo autunno inverno 2019/2020, nelle versioni preppy e couture mentre si rafforza il trend dell’eco-sostenibilità. Tru Blu è il nome della capsule green del marchio britannico Pepe Jeans London, che punta su di un processo produttivo per collezioni che includano capi e accessori realizzati con fibre e materiali riciclati. (altro…)

Scuola di Bordighera butta centinaia di libri nella spazzatura

Pubblicato il 31 Ago 2019 alle 6:00am

Una centinaia di libri sono finiti gettati in un cassonetto dell’immondizia, differenziata della carta, dall’istituto delle scuole elementari e medie di via Pelloux, a Bordighera. (altro…)

Fabrizio Moro: da oggi in radio il nuovo singolo “Per me” estratto dall’album “Figli di Nessuno”. Dal 12 ottobre in tour in tutta Italia

Pubblicato il 30 Ago 2019 alle 12:38pm

Da oggi, venerdì 30 agosto, è in radio “Per me”, il nuovo singolo di FABRIZIO MORO, estratto dall’album di inediti “Figli di nessuno”. (altro…)

Obesità per un bambino su 5, in Friuli Venezia Giulia

Pubblicato il 30 Ago 2019 alle 7:54am

L’obesità è una malattia in allarmante crescita anche in Friuli Venezia Giulia, dove oltre il 40 per cento della popolazione pesa troppo e dove quasi il 6% dei bambini è obeso, il 18,2% in sovrappeso. Prevenzione ed educazione restano le armi più efficaci, soprattutto tra i più giovani. (altro…)

IT – Capitolo 2, al cinema dal 5 settembre il film di Andy Muschietti

Pubblicato il 30 Ago 2019 alle 7:48am

Arriva al cinema, il 5 settembre prossimo, IT CAPITOLO 2, un film di Andy Muschietti, con Jessica Chastain, Bill Skarsgård, James McAvoy, Bill Hader, Sophia Lillis. Distribuzione Warner Bros Italia. (altro…)

Una pillola 4 in 1 in grado di proteggere cuore e abbassare colesterolo

Pubblicato il 30 Ago 2019 alle 7:13am

Una pillola presa una volta al giorno è in grado di sostituire 4 farmaci comuni per ridurre rischio infarto, ictus e morte improvvisa nelle persone di età superiore ai 50 anni. A promuovere il prodotto a basso costo, che semplifica la prevenzione cardiovascolare è uno studio, il primo su larga scala condotto fino ad oggi, che ha esaminato l’efficacia di un regime terapeutico a base di 4 principi attivi che abbassano colesterolo e pressione alta, proposto per la prima volta oltre 15 anni fa. (altro…)

Ritorno dalle vacanze con cibo come souvenir per 42% di italiani

Pubblicato il 30 Ago 2019 alle 6:28am

Secondo una recente indagine condotta da Coldiretti/Ixè, le persone che rientrano in città, dopo le vacanze estive, tornano a casa con prodotti alimentari tipici come souvenir del luogo dove sono stati. (altro…)

Belen incinta di una bambina? Un indizio sui social e il nome di Penelope

Pubblicato il 29 Ago 2019 alle 7:00am

Una semplice didascalia “Cute” e poi a parlare le immagini.

Belen sarebbe incinta di Stefano De Martino. La coppia è tornata insieme già da quasi un anno e aspetterebbe un secondo figlio dopo Santiago. Si tratterebbe di una bambina.

A confermarlo un post diffuso sui social. Pare anche che il nome scelto sia Penelope.

Questa, la dicitura che appare sulla bellissima culla in legno chiaro dipinta a mano.

D’altronde Belen non ha mai nascosto di voler diventare di nuovo mamma.

Molto felice, di questo prossimo arrivo, il primogenito Santiago.

La show girl argentina sarebbe, secondo indiscrezioni, al 3 o 4 mese di gravidanza.

Listeria, come fare per evitarla. I consigli di Adiconsum

Pubblicato il 29 Ago 2019 alle 6:51am

La listeria, anche detta listeriosi, è una tossinfezione alimentare che prende il nome dal batterio che ne è la causa, il Listeria monocytogenes, per l’appunto.

“I cittadini per attivare le giuste procedure di monitoraggio medico in relazione all’avvenuta esposizione al rischio – ha dichiarato Carlo De Masi, Presidente di Adiconsum nazionale. Purtroppo, nonostante il progresso tecnologico e la buona conoscenza scientifica, il grado di sicurezza dei processi produttivi rimane insufficiente. Probabilmente, la forzata pressione sui prezzi induce a ridurre le misure precauzionali, che richiedono investimenti e maestranze competenti. Dobbiamo ripensare il modello di produzione e consumo alimentare in funzione di una maggiore sicurezza e sostenibilità, privilegiando la qualità della filiera”.

La tecnologia e la scienza possono assisterci nel progettare sistemi di controllo e tracciabilità sempre più efficaci, così come sistemi di allerta anche individuali automatizzati, che consentano al consumatore di tenersi sempre aggiornato in modo mirato e tempestivo: dalle APP per lo smartphone al frigorifero intelligente, che segnalino se siamo stati in contatto con un fattore di rischio accertato dalle Autorità. Si tratta di svilupparle dunque, partendo da un dialogo costruttivo fra produttori e rappresentanza dei consumatori, affinché l’etica e il benessere di tutti siano al centro di ogni scelta.