settembre 1st, 2019

Beauty routine del rientro, come prolungare gli effetti benefici delle vacanze

Pubblicato il 01 Set 2019 alle 7:44am

Esfoliare, reidratare, ossigenare. Questi i punti principali su cui agire al rientro dalle vacanze, una volta tornati alla quotidianità. Il sole, il mare, le passeggiate in montagna, il relax, una maggiore attività fisica e una pelle scoperta hanno dato effetti positivi sul corpo oltre che sulla psiche. Vediamo allora come fare quando si rientra a casa e tutto ciò non è più possibile.

Lo scrub, a seconda delle esigenze, troviamo quello al miele e sali del Mar Morto. Al mosto d’uva e miele di castagno o di sapone di Aleppo – che stimola la produzione di collagene – o la polpa di cocco. I benefici di questi trattamenti sono innegabili, sulla piattaforma beauty di prenotazioni online Treatwell nei primi sei mesi del 2019 solo in Italia le richieste di appuntamenti in salone sono aumentate del 70%. Il secondo passo per mantenere l’abbronzatura è l’idratazione, bevendo tanta acqua e coccolando il nostro viso con trattamenti reidratante – a base di vitamine e olii essenziali profumati per dare luce al volto – e al corpo un massaggio all’olio di Argan. Anche l’ossigenoterapia è una soluzione da prendere subito in considerazione per mantenere un incarnato fresco e luminoso. Con un aerografo un esperto del settore, rilascia sul viso ossigeno pressurizzato, capace di aumentare la produzione di collagene ed elastina, a cui segue poi l’applicazione di sieri nutrienti o acido ialuronico. Riducendo la carica sebacea e svolgendo un’azione tonificante su viso e collo, l’ossigenoterapia – le cui prenotazioni in Italia sono cresciute del 40% nel solo 2019 – è indicata anche per chi soffre di acne o desidera minimizzare o prevenire le rughe del viso, del contorno occhi e fronte.

Il thalasso stone linum e il massaggio bioenergetico, veri e propri toccasana per mente e corpo. Agiscono sulle vie aeree, la circolazione sanguigna e l’umore. Per riprodurre poi l’azione levigante dell’acqua marina c’è il thalasso scrub, prezioso alleato per eliminare le impurità e rigenerare lo strato superficiale della pelle.

Per migliorare la circolazione e combattere la cellulite è possibile anche ricorrere alla coppettazione, una pratica che affonda le sue radici nella medicina cinese e che oggi è molto utilizzata anche a casa. In rete coppette di tutti i tipi e per le diverse parti del corpo. Sono in vetro, gomma o plastica. Hanno un effetto tipo ventosa, favoriscono l’afflusso di sangue in punti specifici. Eseguiti anche nei centri estetici e spa.

Per rilassarsi e prepararsi ad un inverno di stress e lavoro, cosa c’è di meglio di un massaggio shiatsu? Aiuta anche a combattere dolori articolari e muscolari, a potenziare le difese immunitarie, tramite una pressione esercitata con mani, piedi, gomiti e ginocchia che riequilibra i flussi energetici.

Disoccupazione: Istat, in un mese 28 mila persone in più in cerca di un’occupazione

Pubblicato il 01 Set 2019 alle 7:33am

A luglio scorso il tasso di disoccupazione in Italia è salito al 9,9%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto a giugno. Lo rileva l’Istat. Le persone in cerca di lavoro aumentano di 28 mila unità su base mensile (+1,1%). I disoccupati in Italia si attestano così a 2 milioni e 566 mila.

Tuttavia a confronto rispetto a luglio 2018 è in netto miglioramento (-121 mila disoccupati). Anche se si mantiene sotto la soglia del 10% per il terzo mese di seguito. Nello stesso mese torna anche a salire la disoccupazione giovanile tra i 15 e i 24anni, con il tasso che si porta al 28,9% (+0,8 punti su giugno). Su base annua invece il valore continua a scendere (-2,7 punti).

Mini pacemaker su paziente di 14 anni, vero record in Italia

Pubblicato il 01 Set 2019 alle 6:43am

E’ accaduto a Bergamo, un record sanitario, all’ospedale Papa Giovanni XXIII, dove l’équipe di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione cardiaca ha impiantato il più piccolo pacemaker al mondo a un ragazzo di soli 14 anni, il paziente più giovane che abbia mai subito in Italia un’operazione del genere.

Il ragazzo soffriva di asistolia, il cuore gli cessava di battere per alcuni secondi, con gravissimi rischi sulla salute. Un problema di gravissima entità che lo ha colpito fin da quando aveva soli 7 anni. Ora il ragazzino potrà svolgere una normale attività giornaliera, grazie a un dispositivo che i medici definiscono “invisibile”, in quanto grande solo appena due centimetri (meno di un decimo dei pacemaker tradizionali), del peso di due grammi e senza filo, con una batteria che garantisce per circa una decina di anni l’emissione di impulsi elettrici in grado di regolarizzare il battito cardiaco.

Facial Cupping, in cosa consiste

Pubblicato il 01 Set 2019 alle 6:32am

Che cos’è il Facial Cupping e in cosa consiste?

Il Facial Cupping è un trattamento che utilizza la stessa metodologia della coppettazione corpo, ma in modo molto più delicato. Con coppette, molto più piccole. Infatti, il meccanismo alla base di queste sedute è la suzione: delle coppette di silicone di varia dimensione vengono posizionate sulla pelle e premute leggermente affinché l’aria venga risucchiata e i tessuti liftati verso l’alto. Vengono poi effettuate dei massaggi circolari, cambiando le coppette a seconda delle aree da trattare.

Gli effetti di questo massaggio benefico sono un miglioramento generale della circolazione sanguigna ed un ringiovanimento dei tessuti, che ricevono in tal caso più ossigeno. Una stimolazione della produzione del collagene, che risulta con una pelle molto più compatta, luminosa, e sgonfia.

Facial cupping ha anche un’azione tonificante delle aree del viso che tendono a rilassarsi, come il collo e i contorni del viso, oltre a ridurre imperfezioni e attenuare l’aspetto delle rughe nella zona fronte – occhi. Se eseguito correttamente, il trattamento può portare anche effetti decongestionanti e detossinanti anche per occhiaie e borse, risultando il viso più fresco, giovane e riposato.

Unitamente alle coppette, lo specialista utilizzerà anche una combo di prodotti skincare adatti alla vostra pelle e che, grazie al massaggio, penetreranno più in profondità, per un’azione potenziata. Ogni seduta durerà circa 15/30 minuti e, prima di iniziare, la pelle andrà detersa al fine di accogliere al meglio non solo il massaggio, ma anche gli oli o prodotti antiage affinché la coppetta scivoli meglio sull’epidermide e renda il massaggio anche più rilassante.

Per il facial cupping sono previste coppette molto più piccole rispetto al body cupping. Non lasciano segni. Questo tipo di massaggio una volta capito il meccanismo potrà essere eseguito anche a casa, in autonomia. In rete video tutorial e prodotti per l’acquisto per l’intero trattamento. Tra l’altro anche a prezzi molto contenuti.