settembre 14th, 2019

Ocean Viking, l’ira del sindaco di Lampedusa Totò Martello: “Siamo accoglienti, ma non cretini”

Pubblicato il 14 Set 2019 alle 2:12pm

L’Italia – a quanto si apprende – ha assegnato il ‘place of safety, il porto sicuro, alla Ocean Viking, la nave di Sos Mediterranea e Medici senza frontiere con 82 migranti a bordo. (altro…)

Premio Campiello Giovani 2019, il vincitore è Matteo Porru con “Talismani”

Pubblicato il 14 Set 2019 alle 1:01pm

Matteo Porru è il vincitore della 24^ edizione del Campiello Giovani, il concorso riservato ai giovani tra i 15 e i 22 anni organizzato dalla Fondazione Il Campiello – Confindustria Veneto.

Matteo Porru, 18 anni di Cagliari, si è aggiudicato il premio con il racconto “Talismani” scelto dalla Giuria dei Letterati, presieduta da Carlo Nordio, tra i cinque racconti arrivati in finale. Il premio è stato consegnato da Michele Da Col Vicepresidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria nazionale e da Eugenio Calerao Ciman, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Veneto.

Di seguito la motivazione della Giuria.

“Matteo Porru ha scritto un racconto compatto che ha il merito di spingere lo sguardo oltre i confini della propria anima e delle proprie vicende personali, tratteggiando i rapporti di una madre afgana con il suo giovane figlio. Nonostante qualche ridondanza aggettivale, e qualche cliché nella descrizione di Napoli, Porru riesce a costruire alcune immagini narrativamente efficaci, come quella delle due donne che nella notte trasportano un bambino su una carriola verso l’ospedale più vicino.”

Gli altri finalisti di questa edizione del Campiello Giovani erano: Deborah Calian, 18 anni di Oppeano (VR), con il racconto “Folli e felici”, Beatrice Fantuzzi, 17 anni di Arcugnano (VI), con il racconto “Sostanza”, Lorenzo Moscardini, 21 anni di Roma, con il racconto “La ragazza dai capelli neri”, Cecilia Pegoraro, 17 anni di Castelfranco Veneto (TV), con il racconto “Amor vincit omnia”.

Il vincitore è stato proclamato sabato 14 settembre durante la conferenza stampa che si è svolta al Museo Correr grazie alla collaborazione tra Fondazione Il Campiello e Fondazione Musei Civici di Venezia e grazie a Intesa Sanpaolo, partner della 24^ edizione del Campiello Giovani.

Durante la conferenza stampa è stata inoltre assegnata la nuova menzione speciale del Gruppo Giovani di Confindustria per il miglior racconto che ha trattato il tema della cultura di impresa. La menzione è stata attribuita a Federica Russo, 19 anni di Fontaniva (Pd), per il racconto “Consigli di un saggio tra passato e futuro”. Di seguito la motivazione della Giuria.

“Il saggio parla di un futuro lontano, un mondo a noi parallelo. Ripercorre le varie tappe del genere umano, che, inseguendo il progresso, non ha saputo mantenere intatte le bellezze che lo circondavano. Il racconto si coniuga perfettamente con uno dei temi più attuali: lo sviluppo sostenibile. Tutelare ciò che la natura ci offre è il primo passo per guardare al progresso. Altrimenti saremo i responsabili e allo stesso tempo le vittime. Il ruolo delle imprese è fondamentale in questo contesto. Essendo artefici del progresso, dovrebbero educare a un corretto uso delle nostre risorse e applicare politiche di lungo periodo, che guardano al futuro. Sappiamo che queste sono costose, ma per preservare la natura c’è bisogno di sacrificio. Altrimenti alimenteremo solo regresso.”

I medici di Medicuore in campo lunedì 16 Settembre allo Stadio Sada di Monza per un quadrangolare benefico per i bambini del Kenya

Pubblicato il 14 Set 2019 alle 12:42pm

A due giorni dall’evento che si terrà a Monza allo Stadio Sada tutto si vive con grande agitazione ed euforia, per l’evento benefico che vede la partecipazione di quattro squadre che si disputeranno l’evento benefico:

– Associazione Medici Brianza e Milano – Agenzia delle entrate – Banca Fideuram – Vitanuova Previdenza e Protezione

L’Associazione Medici Monza e Brianza presenterà la squadra nazionale che affronterà successivamente il torneo nazionale e la coppa italia a Pompei (Na) il 26.27.28. settembre prossimi, 2019.

Vitanuova Previdenza e Protezione giocherà con la formazione nazionale con la presenza di ex giocatori professionisti come Giuliano Melosi, con una carriera tra serie A e serie B, Fabian Valtolina che ha militato tra la Serie A e B, il difensore Servidei con esperienze tra la serie A e B e naturalmente non mancherà la presenza del Bomber Francesco Montaperto, capitano della squadra.

L’allenatore, il Mister Paolo Giovannini da giorni studia la formazione migliore per portare in campo una squadra vincente e altamente competitiva.

L’Agenzia delle entrate ha tra le proprie fila giocatori che hanno militato in categorie professionistiche.

L’evento benefico vedrà in campo una sana competizione calcistica tra i vari antagonisti, ricordando sempre il fine benefico della manifestazione, che prevede la presenza della terna Arbitrale con Alessandro Pristerà, arbitro di categoria superiore con il sostegno dei 2 colleghi di linea.

Inoltre, prevista anche la partecipazione di Matteo Tonon presidente del CUN – Campionato per le imprese, che ha messo a disposizione dell’evento cameraman con riprese, telecronaca ed highlights delle partite disputate.

Roberto Sabatino di Sport in condotta, con Sua professionalità si occuperà invece delle formazioni, interviste durante tutta la serata, pre e fine gara benefica. Inoltre con la Sua importante e consolidata esperienza da telecronista dell’Ac Monza e di altre squadre professionistiche darà un valido contributo, supporto preziosissimo al Cun di Matteo Tonon.

Noi di Tuttoperlei.it in prossimità dell’evento che si terrà lunedì 16 settembre 2019 abbiamo intervistato l’anima di Vitanuova, il Bomber Francesco Montaperto, organizzatore e figura commerciale fondamentale dell’Associazione Medici Brianza e Milano Onlus:

Come vive questo derby in famiglia Lei che è figura di riferimento per entrambi le compagini? “Devo dire che è una sensazione strana, perché da un lato avrei piacere che a vincere fosse l’associazione per ovvi motivi, ma la competizione sana deve far sì che a vincere sia poi la migliore”.

Come è in questo momento il Suo stato d’animo? “Sono sempre molto emozionato quando a scendere in campo è l’ associazione e soprattutto perché con il ricavato possiamo portare avanti tutti i progetti che abbiamo in programma”.

Quindi questo evento è finalizzato a quale progetto in particolare?

Con le cifre raccolte dall’evento in programma, verrà realizzata la trattoria Medicuore. Una cucina realizzata presso la nuova scuola di Olgurmaek (Kenya) ai confini con il Tanzania (a circa 30 km dall’altra scuola di Esukuta dove è stata già realizzata una classe e dove nella scuola sono già presenti, 4 classi, che sono già state realizzate, e che contengono circa 220 bambini, tra elementari e medie)”.

Come prevede la serata? “Sicuramente una serata divertente all’insegna della serenità, del sano spirito sportivo e soprattutto la partecipazione di un grande pubblico”.

Chi vincerà? “Come detto in precedenza, avrei piacere che vincesse l’associazione, ma quando si entra sul rettangolo di gioco sarà il campo ha dare il verdetto. Quindi con la mia squadra punterò a vincere anche se dovessi giocare contro la mia anima, l’associazione”.

Se dovesse capitare un rigore al 90esimo in finale contro l’associazione sarà Lei a batterlo? “Assolutamente sì, non dimentichiamoci che sono un bomber dentro e fuori dal campo”. (ride)

Reddito di cittadinanza, soldi a 500mila stranieri in più

Pubblicato il 14 Set 2019 alle 7:28am

E’ in costruzione un decreto, al ministero del Lavoro che interpreta il dettato del decreto 4 del 2019, ovvero che dovrà essere emanato un decreto con la lista di Paesi stranieri per i quali non bisogna avere documentazione aggiuntiva”, ha spiegato ai giornalisti Pasquale Tridico, presidente dell’Inps, secondo quanto riporta la Verità. Ma questo, vorrebbe dire un aumento delle famiglie che hanno diritto a ricevere il reddito mensile.

Infatti, durante il governo gialloverde, Lega e Movimento 5 Stelle avevano stabilito un accordo, per regolare gli assegni di cittadinanza, attorno ai quali si era già sviluppata una diatriba tra i due partiti alleati. Da una parte, il Carroccio, che avrebbe voluto ridurre al minimo le possibilità di assegnare il reddito ai cittadini stranieri, dall’altra i grillini, che invece avrebbero voluto comprendere nella manovra, diverse famiglie immigrate. Alla fine, Luigi Di Maio aveva dichiarato che avrebbe voluto dare il reddito di cittadinanza ai cittadini stranieri residenti in Italia da almeno 10 anni. Poi, dato che il numero sarebbe stato troppo elevato, erano stati messi a punto alcuni interventi tecnici. In questo modo, i nuclei aventi diritto all’assegno si sarebbero attestati sulle 150mila unità, rispetto a un totale di 1,3 milioni di famiglie. La spesa, in questo modo, sarebbe stata intorno a un miliardo di euro.

Ora che la Lega non è più al governo, le cose cambiano… A ottenere il reddito di cittadinanza sarà più facile. Grazie all’eliminazione dell’obbligo di depositare alcuni documenti. In questo modo, si passerà a 265mila nuclei familiari in più a mezzo milione di persone. E alla spesa calcolata lo scorso anno si aggiungerebbero 600 milioni in più.

A chiedere l’annullamento dell’obbligo di presentare una serie di documenti diverse associazioni, che vorrebbero far saltare l’emendamento Lodi. Questo obbliga gli stranieri a presentare una certificazione rilasciata dallo Stato estero, tradotta in lingua italiana e legalizzata dal Consolato italiano, per attestare il reddito del cittadino straniero e la composizione nel nucleo familiare. Senza l’obbligo di presentare questo documento, ricevere il reddito di cittadinanza diventerebbe più semplice.

Tanti italiani hanno dovuto rinunciarvici per una serie di paletti che erano stati messi dallo Stato. Eppure ci sono tantissime persone sotto la soglia di povertà. Giovani ed esodati che non riescono a trovare un lavoro, ma che per una strana combinazione di cose, o perché hanno la casa di proprietà, o perché lavoro perso di recente non possono accedervi.

Alla Federico II di Napoli, arriva la prima cattedra europea Unesco sull’educazione alla salute

Pubblicato il 14 Set 2019 alle 7:01am

Presso l’università di Napoli, Federico II arriva un importantissimo riconoscimento internazionale, la prima cattedra Unesco «Educazione alla salute ed allo sviluppo sostenibile», prima in Europa a essere dedicata alla promozione dello stato di salute della popolazione agendo su fattori culturali, nutrizionali e ambientali. (altro…)

Tumori, una nuova terapia evita la caduta dei capelli

Pubblicato il 14 Set 2019 alle 6:37am

Una buona notizia per chi sta affrontando cure anti-cancro. Da uno studio britannico arriva una svolta per contrastare la perdita dei capelli legata alle terapie anti-cancro.

Gli scienziati dell’Università di Manchester hanno individuato una nuova strategia per proteggere i follicoli piliferi dalla chemio. (altro…)

Raf e Umberto Tozzi in concerto insieme. L’ultimo appuntamento live all’Arena di Verona il 25 Settembre

Pubblicato il 14 Set 2019 alle 6:11am

Il prossimo 25 Settembre, l’ultima e imperdibile data per RAF e UMBERTO TOZZI, due grandi artisti, e amici di una vita, in concerto insieme all’ARENA DI VERONA, con i loro repertori straordinari e una scaletta di oltre 30 hit senza tempo.

Il 2017, all’Arena di Verona, i due artisti si sono ritrovati all’anfiteatro in occasione del concerto-evento di Tozzi “40 Anni Che Ti Amo”, e travolti dall’entusiasmo hanno deciso di tornare a collaborare, di cantare insieme, di condividere lo stesso palcoscenico.

A distanza di due anni, RAF e UMBERTO TOZZI torneranno all’Arena per un live che farà cantare e ballare il pubblico sulle note dei loro incredibili successi che hanno conquistato intere generazioni, in Italia e all’estero! Sarà un vero e proprio evento, per festeggiare nel migliore dei modi la chiusura dello straordinario tour a due che, questa primavera, li ha visti protagonisti dei palasport in tutta Italia.

I due artisti partiranno da “Gloria” passando per “Self Control”, “Si può dare di più”, “Cosa resterà degli anni 80”, “Infinito”, “Ti amo”, fino ad arrivare a “Ti pretendo”, “Gli altri siamo noi”, “Il battito animale”, “Immensamente”, il loro ultimo brano a due voci “Come una danza” e tanti altri ancora, tra cui la super hit che non potrebbe mai mancare, “Gente di Mare”.

Due repertori rivisitati insieme a una super band composta da 10 elementi: Elisa Semprini (violino e cori), Daniele Leucci (percussioni), Raffaele Chiatto (chitarra), Valerio Bruno (basso), Maurizio Campo (tastiere), Gianni Vancini (sax), Salvatore Cafiero (chitarra), Gianni Daddese (tastiere), Riccardo Roma (batteria) e Gabriele Blandii (tromba).

L’evento all’Arena di Verona è prodotto da Friends & Partners in collaborazione con Colorsound.

I biglietti sono disponibili in prevendita su TicketOne.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali (per info www.friendsandpartners.it).

Radio Italia è radio ufficiale dell’evento.

Foto ufficio stampa