Alla Federico II di Napoli, arriva la prima cattedra europea Unesco sull’educazione alla salute

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 14 Set 2019 alle ore 7:01am

Presso l’università di Napoli, Federico II arriva un importantissimo riconoscimento internazionale, la prima cattedra Unesco «Educazione alla salute ed allo sviluppo sostenibile», prima in Europa a essere dedicata alla promozione dello stato di salute della popolazione agendo su fattori culturali, nutrizionali e ambientali.

Presentato alcuni giorni fa al centro congressi Partenope alla presenza del mondo accademico, istituzionale e dello spettacolo napoletano, questo progetto, che sarà coordinato dalla professoressa Annamaria Colao, si avvarrà di uno staff composto da scienziati e ricercatori in ambito medico, agroalimentare, ingegneristico, con l’obiettivo di realizzare – in collaborazione con partner locali e nazionali – interventi nel campo della ricerca epidemiologica, clinica e traslazionale attraverso varie attività: ricerca, master, programmi post laurea, corsi brevi, conferenze, pubblicazioni scientifiche, sino ad arrivare a protocolli standardizzati per la conduzione di studi epidemiologici in soggetti residenti in aree gravemente inquinate e con bassi livelli socio economici.