settembre 19th, 2019

Gli hamburgher senza carne non fanno bene alla salute

Pubblicato il 19 Set 2019 alle 8:05am

Secondo il nutrizionista Judy Simon, della UW Medicine, gli hamburger senza carne non fanno bene alla salute.

Judy Simon ha spiegato che le carni non carni sono state create come una vera e propria alternativa non di carne per le persone che vogliono davvero continuare a mangiare hamburger. Per questo motivo le varie aziende hanno cercato dei prodotti che sembrano essere, sia dal punto di vista visivo che del palato, il più possibile vicino alla carne vera.

Il problema che, oltre ad essere decisamente più costose, queste carni non carne sono troppo elaborate. Secondo il nutrizionista, infatti, non sono poi così naturali o salutari come si vuole far credere. Simon ha messo a confronto gli ingredienti per scoprire se provenissero o meno da cibi reali. E così, da un certo hamburger di fagioli, il primo ingrediente sono i fagioli, come è giusto che sia. Ma se va a vedere quale sia il primo ingrediente di un Beyond Burger, si scopre che il primo ingrediente è l’acqua.

Simon lancia dunque consiglio: se volete ridurre l’assunzione di carne rossa al posto di mangiare un Beyond Burger, al posto di mangiare tre hamburger a settimana, mangiatene uno o al massimo due a settimana. Mangiare un Beyond Burger potrebbe sì ridurre l’assunzione di carne rossa e aumentare quella di piselli, ma questo non cambierà la vostra vita: è solo una maniera per dare un ingannevole alone di salute ai consumatori. Il che trova anche conferme nel fatto che la carne vegetale è eccessivamente ricca di sale, zuccheri e grassi.

Capelli over 50, i tagli per ringiovanire

Pubblicato il 19 Set 2019 alle 6:14am

I capelli dopo i 50 cominciano a perdere tono e consistenza, per cause anche ormonali. Per questo motivo, è opportuno correre sempre ai ripari con taglio e colore. Ma vediamo alcuni tagli che possono aiutare, a salvare la chioma e a ringiovanire le over 50. Inoltre, se i capelli sono spessi si possono osare tagli più dritti e netti, mentre se sono fini allora meglio optare per lunghezze scalate. Ecco quali sono i tagli più consigliati dai professionisti dei capelli.

CORTO e PIXIE Se desiderate darci un taglio o sistemare il corto che già avete, l’idea è un pixie cut, perfetto perché dona un’allure sbarazzina ed elegante, oltre a non necessitare di troppa manutenzione. Il pixie si può accessoriare con un ciuffo laterale.

BOB Il bob sfiora le orecchie e si può portare con o senza frangia o ciuffo e con riga laterale o al centro, a seconda anche delle caratteristiche del viso. Se è tondo o squadrato, meglio optare per un taglio più scalato per affinare i lineamenti del viso.

LOB Il lob scende fino alle spalle con punte sul davanti più lunghe e portato anche mosso con onde.

LUNGO E SCALATO Non è vero che dopo i 40 bisogna dare un taglio ai capelli lunghi. E lo dimostrano molte star che di look e moda se ne intendono. Importante che la chioma sia sana e stia bene. L’ideale è una bella scalatura o con onde morbide che danno leggerezza.

SHAG CUT Per shag si intende la scalatura tipica degli anni ’60, che parte dalla sommità della testa e scende sulle lunghezze fino alle punte molto sfilate. Un esempio di perfezione shag è l’acconciatura di Jane Fonda, che ad 80 anni sfoggia un taglio molto sbarazzino, elegante e raffinato.

FRANGIA Perfetta per ogni età, purché sia lunga e non eccessivamente lineare. Se più lunga è anche più versatile poiché, all’occorrenza, può trasformarsi in un pratico ciuffo. Inoltre, la frangia può coprire eventuali rughe sulla fronte e mettere in risalto gli occhi. Oltre a dare quell’aria sbarazzina e pratica per ogni occasione.

RACCOLTO Va sempre bene, soprattutto per eventi, cerimonie, tempo libero, lavoro. Funziona sempre, soprattutto se tirato perché può produrre un effetto lifting.