settembre 24th, 2019

“Il Traditore” di Marco Bellocchio con protagonista Pierfrancesco Favino, candidato agli Oscar come miglior film in lingua straniera

Pubblicato il 24 Set 2019 alle 12:07pm

E’ “Il Traditore” di Marco Bellocchio il candidato italiano nella corsa all’Oscar per il miglior film in lingua straniera. Il Traditore di Marco Bellocchio rappresenterà l’Italia alla 92ma edizione degli Academy Awards nella categoria “International Feature Film Award”.

A deciderlo la Commissione di Selezione istituita dall’Anica lo scorso giugno, su incarico dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences. L’annuncio delle nomination è previsto per il 13 gennaio 2020, mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles domenica 9 febbraio 2020.

Il film di Bellocchio che narra le vicende di Tommaso Buscetta (Pierfrancesco Favino), mafioso e successivamente collaboratore di giustizia, membro di Cosa nostra, è stato presentato allo scorso Festival di Cannes ottenendo grandi consensi (ma nessun premio). A giugno è stato poi premiato con 7 Nastri d’argento.

Il cast completo

Pierfrancesco Favino: Tommaso Buscetta Maria Fernanda Cândido: Maria Cristina de Almeida Guimarães Fabrizio Ferracane: Pippo Calò Fausto Russo Alesi: Giovanni Falcone Luigi Lo Cascio: Salvatore Contorno Nicola Calì: Totò Riina Giovanni Calcagno: Gaetano Badalamenti Bebo Storti: avv. Franco Coppi Gabriele Cicirello: Benedetto Buscetta Paride Cicirello: Antonio Buscetta Elia Schilton: giornalista Alessio Praticò: Scarpuzzedda Pier Giorgio Bellocchio: Cesare Rosario Palazzolo: Gianni De Gennaro Antonio Orlando: Michele Fabrizio Romano: avvocato Pippo Di Marca: Giulio Andreotti Marilina Marino: donna di Buscetta

Trailer ufficiale de Il Traditore

Formazione, prima emergenza nazionale per il lavoro

Pubblicato il 24 Set 2019 alle 8:37am

La formazione “è la prima emergenza nazionale”, a dirlo è il presidente della Piccola Industria di Confindustria, Carlo Robiglio, che rilancia l’allarme: “C’è una priorità nazionale che riguarda anche le imprese, quella dell’education e della formazione”, avverte intervistato dall’ANSA. (altro…)

Camicie che sembrano di forza, è bufera sulla collezione Spring-Summer di Gucci

Pubblicato il 24 Set 2019 alle 7:57am

Non è certamente passata inosservata la sfilata per la spring-summer 2020 della maison fiorentina Gucci che si è aperta con alcuni modelli con indosso camicioni molto simili a quelli usati negli ospedali psichiatrici.

Un’immagine forte, oseremo dire anche choc, che oltre ad aver spinto diversi utenti a chiedersi se le camicie di forza facessero parte delle nuova collezione, ha sollevato un polverone di polemiche costringendo la griffe a fare chiarezza: “Divise, abiti da lavoro e indumenti di costrizione, inclusa la camicia di forza, sono stati inseriti in apertura della sfilata Gucci Spring Summer 2020 come la versione più estrema di un’uniforme imposta dalla società e da coloro che la controllano – si legge in una nota diramata dall’azienda -. Questi abiti hanno avuto unicamente la funzione di veicolare un preciso messaggio e non faranno parte della collezione in vendita”.

“Presentandoli – prosegue ancora la nota – Alessandro Michele ha voluto esprimere come, attraverso la moda, il potere viene esercitato sulla vita al fine di eliminare l’autoespressione. Un potere che, dettando le norme sociali, classifica e frena le identità personali”. “L’antidoto del direttore creativo di Gucci a questo concetto è rappresentato dagli 89 look della collezione Spring Summer 2020, trasmettono il concetto di moda come strumento di esplorazione e autoespressione, coltivando la bellezza e rendendo la diversità sacrosanta” conclude ancora la nota.

Varese, visite gratuite in piazza con la Carovana della salute

Pubblicato il 24 Set 2019 alle 7:39am

La Carovana della Salute arriva a Varese, con una giornata tutta di prevenzione promossa dalla FNP CISL Nazionale e organizzata da FNP CISL Lombardia ed FNP CISL Dei Laghi, in collaborazione con l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità – IAPB Italia Onlus e con il patrocinio del Comune di Varese.

Il 28 settembre a Varese, in Piazza della Repubblica, sarà quindi possibile effettuare visite, screening e controlli gratuiti grazie ai medici ed alle associazioni che hanno aderito all’iniziativa: Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità – IAPB Italia onlus, Fondazione Umberto Veronesi, Salute Donna, Salute Uomo, AVIS Varese, Croce Rossa Italiana, Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, Associazione Diabetici Tradate Seprio Onlus, ANTEAS Varese.

Il 26 settembre, l’iniziativa sarà presentata alle ore 10.00 dalla tavola rotonda “Prevenzione è Benessere”, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi dell’Insubria, in via Ravasi 2 a Varese. Secondo studi un italiano su tre vive in città e ciò può comportare seri rischi per la salute, specialmente per le persone più anziane; malattie affette da disturbi e patologie croniche quali diabete e obesità, tumori e disturbi dell’umore. Per cercare di ovviare a tutto ciò, oltre a uno stile di vita più sano e regolare è consigliabile sottoporsi, a controlli ed esami periodi che possono aiutare a preservare un buono stato di salute. Una diagnosi preventiva può infatti permettere sia l’individuazione di patologie asintomatiche sia di intervenire per tempo evitando percorsi di cura che poi finirebbero per divenire invasivi.

Elezioni Regionali Emilia Romagna, si voterà il 26 gennaio

Pubblicato il 24 Set 2019 alle 7:01am

Si terranno domenica 26 gennaio le elezioni regionali in Emilia-Romagna. Ad annunciarlo ieri la Regione, dopo che il presidente Stefano Bonaccini ha incontrato Giuseppe Colonna, presidente della Corte d’Appello di Bologna. (altro…)