Miele e aglio insieme, perché fanno bene alla salute

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Ott 2019 alle ore 6:12am


Secondo un recente studio scientifico, condotto dall’università di Copenaghen, l’aglio è un antibiotico naturale per eccellenza. Aiuta a ridurre infiammazioni e infezioni di vario tipo in più parti del corpo umano. Mangiarlo anche se non piacevole e digeribile per tutti può essere una valida soluzione.

I ricercatori, sostengono infatti, che se uniamo, aglio e miele si creerà un mix vincente in grado di dare diversi benefici alla nostra salute. Assicurano i ricercatori, Per avere benefici ancora più grandi il consiglio è quello di assumere aglio e miele al mattino, a digiuno, prima di fare colazione. Basterà unire in una tazza di miele biologico degli spicchi di aglio bio schiacciati, mescolare e inserire il tutto in un barattolo. Si potrà consumare un cucchiaino di questo composto a digiuno o diluito in acqua tiepida.

Ecco allora quali sono i benefici che possono conferire aglio e miele insieme, a digiuno, al mattino.

Grazie al potere antibiotico, dicono i ricercatori, si riducono infezioni e infiammazioni. E’ possibile rafforzare il sistema immunitario, velocizzare la guarigione da raffreddore e influenze. Alleviare tosse. Migliorare la circolazione sanguigna e abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Tenere a bada la pressione sanguigna, migliorare la ritenzione idrica e problemi muscolari e articolari.

Ma come si prepara lo sciroppo di miele e aglio?

Ecco gli ingredienti fai da te

– 350 grammi di miele
– 10 spicchi d’aglio e un barattolo di vetro con coperchio.

Preparazione

– Tagliare a fettine gli spicchi d’aglio oppure tritarli.
– Mettere il miele in un barattolo di vetro o plastica e aggiungere aglio tritato.
– Chiudere il tappo e riporre il barattolo al buio per una settimana circa.
– Trascorso tale periodo, lo sciroppo potrà essere consumato.

Come assumerlo?

Se ne può prendere un cucchiaio a digiuno, da solo o diluito in acqua tiepida. Prima di assumerlo è sempre bene consultare il proprio medico di fiducia.

Questo sciroppo va conservato a temperatura ambiente, affinché non cristallizzi. Gli effetti di questo sciroppo variano da persona a persona, a seconda di molte altre abitudini alimentari che seguiamo ogni giorno.