ottobre 13th, 2019

Francesco Renga, dopo il debutto e il grande successo dell’Altra Metà Tour a Milano, il 14 Ottobre il live arriva a Cremona

Pubblicato il 13 Ott 2019 alle 2:09pm

Francesco Renga dopo la data zero arriva a Milano, l’11 e il 12 ottobre, al Teatro degli Arcimboldi, facendo il tutto esaurito con il suo “L’Altra Metà Tour” al suo debutto milanese. (altro…)

Creato farmaco per un singolo paziente, per curare malattia rara

Pubblicato il 13 Ott 2019 alle 7:37am

E’ la prima volta in assoluto che un farmaco venga ideato e sviluppato per una sola persona, per curare un rarissimo difetto genetico. In un anno, afferma uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, condotto dai ricercatori del Boston Children’s Hospital, che sono riusciti ad identificare, dall’identificazione del difetto del Dna al test sulla bimba affetta, risultati molto incoraggianti e positivi.

La paziente, che si chiama Mila Makovec, ha avuto a sei anni nel 2016 una diagnosi di malattia di Batten, un problema neurologico che non ha ancora una cura.

Dall’analisi del Dna si è scoperto che la causa era una mutazione di un gene chiamato Cln7, indispensabile a produrre una proteina necessaria ai lisosomi, che nelle cellule hanno il ruolo di rimuovere o riciclare la ‘spazzatura’, le sostanze indesiderate prodotte dai processi cellulari. Una volta isolato il difetto, i ricercatori hanno ideato un oligonucleotide antisenso, un piccolo frammento di Dna in grado di ‘mascherare’ il difetto. Una volta testato sugli animali il farmaco, chiamato ‘milasen’, è stato poi infuso nella bimba, dopo l’approvazione dell’Fda per il test, con esiti positivi.

Dopo un anno di cura, scrivono gli autori dello studio, la bambina ha mostrato una diminuzione delle convulsioni di cui soffriva, anche se su altri problemi, come la cecità, non ci sono ancora miglioramenti a tutt’oggi. “La creazione di milasen in un tempo così ridotto – concludono gli autori – è uno straordinario precedente che puó rivoluzionare come le malattie genetiche vengono trattate”.

“City Booming Monza”, all’Arengario la mostra con oltre 7 milioni di mattoncini Lego, aperta al pubblico fino al 6 Gennaio 2020

Pubblicato il 13 Ott 2019 alle 7:11am

Nel cuore del capoluogo brianzolo, è arrivata la più grande città al mondo costruita da oltre 7 milioni di mattoncini.

Una metropoli colorata, riprodotta nei minimi particolari, dove in ogni angolo e in ogni scena c’è una storia da raccontare e qualche aneddoto da scoprire.

Dal 5 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020, l’Arengario di Monza, nel cuore del capoluogo brianzolo, ospita “City Booming Monza”, un enorme diorama di 60 metri quadri della più grande città al mondo costruita da oltre 7 milioni di mattoncini.

La mostra che conduce i visitatori all’interno di un ambiente magico, estremamente realistico, dove nulla è lasciato al caso e ogni angolo nasconde una storia da raccontare.

Durante tutto il periodo della mostra a Monza, vi è anche in programma un calendario di laboratori creativi per consentire ai più piccoli di cimentarsi in attività studiate per stimolare la loro creatività.

“City Booming” è un percorso espositivo che rappresenta un vero e proprio aspetto urbanistico di una città: dal centro commerciale alla fioreria, dalla pasticceria al negozio di giocattoli a quello di animali, l’enorme lunapark con tutte le annesse attrazioni, e ancora, dal quartiere residenziale con il barbiere, al negozio di costumi al cui interno si potranno trovare i principali personaggi dei cartoni animati della Walt Disney®.

Sono oltre 6000 le mini figure che abitano gli edifici di “City Booming”; al loro interno, appartamenti arredati e illuminati; personaggi che conducono la loro vita privata; in ogni angolo dei palazzi, delle strade e degli edifici e si nascondono sempre curiose scene e particolari accadimenti.

Non mancano inoltre i supereroi come Batman, Wonder Woman, Spiderman, Hulk e molti altri, mischiati alla ‘gente comune’, cui si affiancano personaggi dei cartoni animati, dai Simpson alla Sirenetta, o celebrità del cinema, quali Sean Connery o Harrison Ford nelle vesti di Indiana Jones.

La città ideata e prodotta da LAB e contiene, al suo interno, diverse realtà come il quartiere che si affaccia sul mare nelle vicinanze di un enorme luna park, la zona residenziale che si contraddistingue per la presenza di una caserma abitata dai Ghostbusters e una vasta area dedicata alla campagna che consentirà ai visitatori di assistere ad attività come quali l’aratura, ecc.

Un’esperienza unica nel suo genere che riunisce il lato ludico a quello artistico rivolgendosi non solo ai più piccoli ma anche ai più grandi e appassionati, ai curiosi e a tutti coloro che amano ampliare i loro orizzonti: la presenza di immagini dell’interno delle costruzioni permette infatti al pubblico di avere una percezione reale e tecnica di quanto è nascosto dietro ogni singola riproduzione. Si possono ammirare i sistemi di illuminazione e i meccanismi che fanno funzionare il treno all’interno del diorama.

Ideata da LAB Literally Addicted to Bricks insieme a Giuliamaria e Gianmatteo Dotto Pagnossin, prodotta e organizzata da ViDi con il patrocinio del Comune di Monza, “City Booming Monza” è nata dalla fantasia di Wilmer Archiutti, fondatore di LAB, laboratorio creativo di Roncade, in provincia di Treviso, che realizza forme e architetture di Lego®, mattoncini che colleziona da oltre quarant’anni.

CITY BOOMING MONZA Monza, Arengario (piazza Roma) 5 ottobre 2019 – 6 gennaio 2020

Orari: dal martedì al venerdì, 10.00 – 13.00; 15.00 – 19.00; sabato e domenica, 10.00 – 19.00

Biglietti: Intero €8,00; Ridotto €6,00 (over 65, ragazzi 12 – 18); Ridotto bambini €4,00 (4 – 12 anni); Ridotto famiglia €20,00 (2 adulti + 2 bambini)

Informazioni: tel. 02.36638600; legocityboomingmonza@gmail.com

Emma Marrone scala le classifiche, la sua reazione su Instagram

Pubblicato il 13 Ott 2019 alle 6:30am

Emma Marrone scala le classifiche con il nuovo brano Io sono Bella e reagisce su Instagram, pubblicando il primo post ufficiale sul suo profilo dopo l’annuncio della malattia e l’operazione fatta di recente. (altro…)