Carciofo, un valido alleato per pancia gonfia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 27 Ott 2019 alle ore 6:39am

Avere la pancia gonfia può essere molto fastidioso non solo dal punto di vista estetico ma anche di salute. In genere, la pancia gonfia è causata da un accumulo di gas nel tratto gastrointestinale e può portare difficoltà nella digestione, con coliti o stitichezza.
Un’alimentazione sana e uno stile di vita attivo possono fare la dovuta differenza, nel riuscire a sgonfiare la pancia gonfia.

Bere molta acqua, fare attività fisica, assumere poco sodio e adottare un’alimentazione ricca di sostanze nutritive sono i primi passi contro il gonfiore addominale. Per molte persone, è sufficiente ridurre l’assunzione di alcuni alimenti per ridurre il gonfiore alla pancia. Questo sicuramente aiuta ma non sempre è la soluzione definitiva.

In natura esistono anche alcuni integratori e rimedi naturali che rappresentano un valido aiuto contro la pancia gonfia. Nello specifico, l’integratore a base di carciofo sembra essere tra i più efficaci. A spiegarlo è il dottor Brewer, direttore medico di Healthspan: “I sintomi della pancia gonfia possono essere correlati all’insufficiente produzione di bile, necessaria per scomporre i grassi alimentari prima che possano essere assorbiti”. Se il gonfiore addominale è causato da un’insufficiente produzione di bile, il dottor Brewer raccomanda di assumere compresse di carciofo, che stimolano produzione di bile e alleviano il gonfiore in modo rapido. Inoltre, il carciofo ha un alto potere drenante e aiuta ad eliminare le tossine in eccesso nell’organismo.

Uno studio che ha coinvolto 247 persone con problemi intestinali ha determinato che il consumo di estratto di foglie di carciofo ogni giorno per sei settimane ha ridotto i sintomi, come flatulenza e spiacevoli sensazioni di gonfiore, rispetto al gruppo che non aveva assunto estratto di foglie di carciofo.

Si consiglia di acquistare integratori di carciofo nei negozi certificati e specializzati e di non superare le dosi indicate sulle confezioni. Nonostante si tratti di rimedi naturali, è importante chiedere sempre prima consiglio al proprio medico di base.
In alternativa… aggiungerli all’alimentazione.
Cosa più semplice e ancora più salutare.