novembre 7th, 2019

Zucchero Sugar Fornaciari, esce domani l’album di inediti D.o.c, anticipato dal singolo Freedom. Da aprile il tour mondiale

Pubblicato il 07 Nov 2019 alle 4:36pm

Esce domani, venerdì 8 novembre, in tutto il mondo “D.O.C.” (Polydor/Universal Music), l’attesissimo album di inediti di ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI, anticipato dal primo singolo “FREEDOM”, a 3 anni e mezzo dal precedente “Black Cat”, con un nuovo e sorprendente disco a “denominazione d’origine controllata”, autentico, genuino e di qualità, composto da 11 brani e 3 bonus track.

L’album è disponibile in 3 versioni: CD, Doppio Vinile e in una versione Doppio Vinile speciale color arancio (edizione limitata in esclusiva per Amazon).

Prodotto da Don Was e Zucchero con Max Marcolini, “D.O.C.” è stato “concepito” dall’artista a Pontremoli nella sua Lunisiana Soul e registrato tra Los Angeles e San Francisco. Autore di quasi tutti i brani, Zucchero per la scrittura di alcune tracce dell’album ha collaborato con Francesco DE GREGORI (in “Tempo al Tempo”), Davide VAN DE SFROOS (in “Testa o Croce”), Pasquale PANELLA e Daniel VULETIC (in “La canzone che se ne va”), Rory GRAHAM (noto come Rag’n’Bone Man), Steve ROBSON e Martin BRAMMER (in “Freedom”), F. Anthony WHITE (noto come Eg White) e Mo Jamil ADENIRAN (in “Vittime del Cool”) e l’artista scandinava Frida SUNDEMO (in “Cose che già sai”).

Questa la tracklist di “D.O.C.”: “Spirito nel buio”, “Soul Mama”, “Cose che già sai” feat. Frida Sundemo, “Testa o croce”, “Freedom”, “Vittime del Cool”, “Sarebbe questo il mondo”, “La canzone che se ne va, “Badaboom (Bel Paese)”, “Tempo al tempo”, “Nella tempesta”, “My Freedom” (bonus track), “Someday” (bonus track) e “Don’t let it be gone” feat. Frida Sundemo (bonus track).

“Freedom”, primo singolo estratto da “D.O.C.”, è un inno alla libertà scritto a quattro mani insieme all’artista britannico RAG’N’BONE MAN. Un brano dal sound ricercato e internazionale, figlio di una nuova ricerca musicale che si mescola al tradizionale e “certificato” stile “Sugar”. Il video del brano, diretto da Gaetano Morbioli, è visibile al seguente link: https://youtu.be/OMpzcw8DVyU

Da aprile 2020 “D.O.C.” verrà presentato live in tutto il mondo partendo dall’Australia per arrivare poi nel nostro Paese il prossimo settembre all’Arena di Verona, luogo definito da Zucchero come «uno dei più bei posti al mondo per fare musica», per le uniche date italiane del tour mondiale.

Si aggiungono, intanto, altre 2 nuove date nella splendida cornice dell’anfiteatro veronese, il 24 settembre e l’1 ottobre (biglietti disponibili in prevendita dalle ore 16.00 di oggi sul sito di TicketOne e dalle ore 11.00 di giovedì 14 novembre nei punti vendita abituali).

Queste le date del tour mondiale di Zucchero (calendario in continuo aggiornamento):

Aprile – Byron Bay Bluesfest (il festival si terrà dal 9 al 13 aprile) – Byron Bay (Australia)

6 giugno – Royal Concert Hall – Glasgow (Regno Unito)

7 giugno – Bridgewater Hall – Manchester (Regno Unito)

10 e 11 giugno – Royal Albert Hall – Londra (Regno Unito)

22 Settembre – ARENA DI VERONA

23 Settembre – ARENA DI VERONA

24 Settembre – ARENA DI VERONA (NUOVA DATA)

25 Settembre – ARENA DI VERONA

26 Settembre – ARENA DI VERONA

27 Settembre – ARENA DI VERONA

29 Settembre – ARENA DI VERONA

30 Settembre – ARENA DI VERONA

1 ottobre – ARENA DI VERONA (NUOVA DATA)

2 ottobre – ARENA DI VERONA

3 ottobre – ARENA DI VERONA

4 ottobre – ARENA DI VERONA

31 ottobre – Olympiahalle – Innsbruck (Austria)

1 novembre – Stadthalle – Graz (Austria)

3 novembre – Arena Stozice – Lubiana (Slovenia)

4 novembre – Stadthalle – Vienna (Austria)

6 novembre – Rockhal – Lussemburgo

7 novembre – Amphitheatre – Lione (Francia)

8 novembre – Forest National – Bruxelles (Belgio)

10 novembre – Vendespace – La Roche-sur-Yon (Francia)

11 novembre – Arkea Arena – Bordeaux (Francia)

14 novembre – Le Dôme – Marsiglia (Francia)

15 novembre – Palais Nikaia – Nizza (Francia)

17 novembre – AccorHotels Arena – Parigi (Francia)

19 novembre – Arena – Lipsia (Germania)

20 novembre – Barclaycard Arena – Amburgo (Germania)

21 novembre – Mercedes-Benz-Arena – Berlino (Germania)

24 novembre – Schleyerhalle – Stoccarda (Germania)

25 novembre – Olympiahalle – Monaco di Baviera (Germania)

27 novembre – Festhalle – Francoforte sul Meno (Germania)

28 novembre – ISS Dome – Düsseldorf (Germania)

29 novembre – Ziggo Dome – Amsterdam (Paesi Bassi)

1 dicembre – Zénith Arena – Lilla (Francia)

2 dicembre – Emsland Arena – Lingen (Germania)

5 dicembre – Hallenstadion – Zurigo (Svizzera)

“Sono geloso di questo album, quasi quasi volevo tenermelo per me, ha dichiarato Zucchero Sugar Fornaciari in conferenza stampa allo Spirit de Milan – perché poi, una volta fuori, ognuno lo fa suo nel bene o nel male … sono geloso, dicevo, perché è molto mio, nell’intimo, nel senso che gli 11 brani di “D.o.c”, rispecchiano esattamente il mio stato d’animo attuale, quello che penso, quello che sento, in modo più libero e diretto rispetto al passato, senza troppi fronzoli, in un certo modo più semplice ma più complesso. Rinnovarsi rimanendo sé stessi è una cosa difficile, ma penso di essersi riuscito con questo nuovo album di inediti”.

D.o.c è un album contemporaneo, attualissimo nei suoni, negli arrangiamenti, nel dosaggio equilibrato di strumenti organici e sintetici, un grande lavoro frutto di un anno e mezzo di ricerca, con incursioni nel soul, nell’R&B, nel blues, nel gospel, nel pop e un po’ di progressive. Con musicisti incredibili come Jay Bellerose (drums), Matt Chamberlain (drums), Regine McCrary, un fantastico coro gospel, Real Horns (musicisti di Quincy Jones), Federico Biagetti (dobro), Jon Hopkins (piano) e Chance (voice).

Foto Ufficio Stampa

Modà: da venerdì in radio il nuovo singolo “…puoi leggerlo solo di sera”, estratto dal nuovo album di inediti “Testa o croce”. Si aggiungono nuove date al tour

Pubblicato il 07 Nov 2019 alle 6:44am

Da venerdì 8 novembre sarà in rotazione radiofonica, il nuovo singolo dei Modà “…puoi leggerlo solo di sera”, estratto dall’ultimo album “Testa o croce” (prodotto da Friends & Partners – licenza Believe). (altro…)

Depeche Mode Spirits in The Forest, al cinema solo il 21 e 22 Novembre

Pubblicato il 07 Nov 2019 alle 6:00am

I Depeche Mode, insieme a Trafalgar Releasing, Sony Music Entertainment e BBH Entertainment, annunciano l’uscita del nuovo film concerto DEPECHE MODE. SPIRITS IN THE FOREST, che sarà nelle sale cinematografiche solo il 21 e 22 novembre. Il film riunirà i fan per celebrare tutta la forza della musica e delle esibizioni dei Depeche Mode e sarà proiettato in oltre 2.400 cinema, da Adelaide a Zagabria, in oltre 70 paesi.

Diretto dal pluripremiato regista Anton Corbijn, DEPECHE MODE. SPIRITS IN THE FOREST segue il Global Spirit Tour 2017/2018, che ha visto la band suonare davanti a oltre 3 milioni di spettatori in 115 concerti in tutto il mondo.

Le prevendite dei biglietti sono aperte dal 26 settembre su spiritsintheforest.com e su nexodigital.it, dove i fan possono trovare tutte le informazioni sull’evento. In Italia il film è distribuito in esclusiva da Nexo Digital con i media partner Radio DEEJAY, Rockol.it, Onstage, MYmovies.it e in collaborazione con Live Nation.

Il trailer ufficiale

Un test del sangue per diagnosticare tumore al seno 5 anni prima

Pubblicato il 07 Nov 2019 alle 6:00am

Il cancro al seno potrebbe essere diagnosticato fino a cinque anni prima che ci siano segni clinici e sintomi evidenti grazie a un esame del sangue capace di identificare la risposta immunitaria dell’organismo alle sostanze prodotte dalle cellule tumorali.

Secondo una nuova ricerca infatti, presentata alla Conferenza stampa sul cancro dell’NCRI del 2019 condotta dai ricercatori dell’Università di Nottingham, nel Regno Unito, le cellule tumorali producono proteine – i cosiddetti “antigeni” – che portano l’organismo a produrre anticorpi contro di loro (gli autoantigeni).

Con questo nuovo studio, è stato scoperto che questi antigeni associati al tumore (TAA) sono buoni indicatori del cancro: sviluppando, quindi, dei pannelli di TAA, già noti per essere associati al carcinoma mammario, per capire se ci sono autoanticorpi contro di loro nei campioni di sangue prelevati dai pazienti.

In uno studio pilota i ricercatori hanno prelevato campioni di sangue da 90 pazienti al momento della diagnosi di carcinoma mammario e li hanno confrontati a campioni prelevati da un gruppo di controllo di altri 90 pazienti sani. Tramite screening (microarray proteico), hanno individuato la presenza di autoanticorpi contro 40 TAA associati al carcinoma mammario e anche contro 27 TAA che non erano noti per essere collegati alla malattia.

“I risultati del nostro studio hanno dimostrato che il carcinoma mammario induce autoanticorpi contro pannelli di specifici antigeni associati al tumore. Siamo stati in grado di rilevare il cancro con ragionevole precisione identificando questi autoanticorpi nel sangue“, afferma Daniyah Alfattani, dottoranda che ha partecipato alla ricerca.

I ricercatori hanno identificato tre gruppi di TAA contro i quali testare gli autoanticorpi. L’accuratezza del test è migliorata nei pannelli che contenevano più TAA. Il gruppo di cinque TAA ha rilevato correttamente il carcinoma mammario nel 29% dei campioni dei pazienti affetti da cancro e ha correttamente identificato l’84% dei campioni di controllo come privo di cancro. Il gruppo di sette TAA ha identificato correttamente il cancro nel 35% dei campioni di cancro e nessun cancro nel 79% dei campioni di controllo. Il gruppo di nove antigeni ha identificato correttamente il cancro nel 37% dei campioni di cancro e nessun cancro nel 79% dei controlli.

“Dobbiamo sviluppare e validare ulteriormente questo test – dice la Alfattani. Ma questi risultati sono incoraggianti e indicano che è possibile rilevare in fase iniziale un segnale per il carcinoma mammario. Una volta migliorata la precisione del test, si apre la possibilità di utilizzare un semplice esame del sangue per migliorare la diagnosi precoce della malattia“.

I ricercatori stanno ora testando campioni di 800 pazienti contro un gruppo di nove TAA e si aspettano che l’accuratezza del test migliori ulteriormente.