Gianna Nannini, il 15 Novembre esce il nuovo album di inediti “La Differenza”, registrato a Nashville. A maggio l’atteso concerto allo Stadio di Firenze e poi il tour europeo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Nov 2019 alle ore 4:03pm

Gianna Nannini_Foto di Daniele Barraco

Torna GIANNA NANNINI, fresca vincitrice del PREMIO TENCO 2019, con un nuovo album di inediti dal titolo LA DIFFERENZA, a due anni di distanza dall’uscita di “Amore gigante”, venerdì 15 novembre su etichetta Charing Cross Records Limited / Sony Music.

La rocker italiana per antonomasia è ripartita dalle origini folk, blues e rock alla ricerca di ciò che fa la differenza, senza prestare il fianco a nessuna moda ma riaprendo quel capitolo rimasto in sospeso con l’album “California”.

In un periodo storico in cui spesso la realizzazione dei dischi è affidata prevalentemente al digitale, Gianna Nannini ha scelto di realizzare “LA DIFFERENZA” nei Blackbird Studio di John McBride a Nashville, Tennessee, nel regno dell’analogico, sede di grandi produzioni artistiche blues-rock. Il risultato sono 10 tracce registrate in presa diretta, «che bruciano di un fuoco puro e antico ma suonate in epoca digitale», come l’artista stessa le ha definite. Un disco dedicato a coloro che non hanno paura di essere se stessi e dimostrare il loro coraggio ma anche la loro gentilezza con gesti che «fanno la differenza».

Questa la tracklist del nuovo album di inediti di Gianna Nannini: La differenza (singolo attualmente in radio), Romantico e bestiale, Motivo feat. Coez, Gloucester Road, L’aria sta finendo, Canzoni buttate, Per oggi non si muore, Assenza, A chi non ha risposte e Liberiamo.

Da venerdì 15 novembre “LA DIFFERENZA” sarà disponibile in versione fisica (CD e vinile) e in digitale nei principali store e piattaforme streaming. Pre order: https://smi.lnk.to/ladifferenza.

Il disco è nato piano, voce e chitarra a Londra in un piccolo studio di Gloucester Road (anche titolo di una canzone dell’album), soprannominato da Gianna “MYFACEStudio”, dove l’artista ha condiviso session improvvisate (documentate sulla sua pagina IG www.instagram.com/officialnannini/?hl=it) con Pacifico, Dave Stewart, Fabio Pianigiani, Mauro Paoluzzi e tanti altri amici e colleghi.

“LA DIFFERENZA” contiene un unico duetto, con Coez, nel brano “Motivo”. Il disco è stato prodotto da Gianna Nannini con Tom Bukovac e Michele Canova, mixato da Alan Moulder (tranne “Motivo” che è stato mixato da Pino “Pinaxa” Pischetola) e registrato da John McBride.

Il 30 maggio 2020 Gianna Nannini tornerà poi live prima in Italia con un atteso concerto allo Stadio Artemio Franchi di Firenze. Per lei sarà la prima volta nello stadio fiorentino. L’appuntamento con Gianna, sarà un evento unico in cui esserci farà appunto la differenza! Un’occasione irripetibile per vivere tutta l’energia della rocker italiana che ci delizierà con i brani nuovi e sui più grandi successi.

I biglietti sono già disponibili in prevendita su Ticketone.it e nei punti vendita abituali (info su www.friendsandpartners.it).

Gianna Nannini nel 2020 sarà poi impegnata anche con un tour europeo, che partirà da Londra il 15 maggio prossimo per poi proseguire il suo cammino prima a Parigi, e poi a Bruxelles, e a seguire a Lussemburgo fino ad arrivare a giugno prossimo in Germania 4 appuntamenti unici!. Un lungo viaggio che si concluderà ad ottobre, quando la rocker senese si esibirà di nuovo sui palchi della Germania con 6 date e poi su quelli della Svizzera con 2 date (#GNEuropeanTour).

Nel raccontare il suo album la Nannini ha spiegato: “nelle mie radici c’è sempre stato un sangue bianco-nero, sono ripartita dal blues verso il soul e il rock alla mia maniera. Conny Pink mi diceva che ogni paese ha il suo blues, basta che lo si faccia, che lo si produca che lo si alimenti, nella propria cultura di appartenenza.
Ma soprattutto, ed è il motivo per il quale ho scelto di punto in bianco di registrare questo disco a Nashville, qui grazie alla bravura dei musicisti non si registra con gli “overdubs” ma suonando tutti insieme nello stesso momento senza correzioni, post take.”

“Questo disco fa “LA differenza”, ognuno di noi, deve fare LA DIFFERENZA”.

“Queste 10 canzoni rimangono il documento di un pezzo di vita o di tante altre vite, perché l’ispirazione è una cosa magica, e quando
arriva una melodia è una grande emozione e non bisogna farsela scappare”.

Foto di Daniele Barraco