novembre 14th, 2019

Niccolò Fabi, da aprile 2020 il live in Europa con Roberto Angelini e Pier Cortese

Pubblicato il 14 Nov 2019 alle 8:49am

Niccolò Fabi porterà “Tradizione e Tradimento” in giro per l’Europa ad Aprile 2020, accompagnato da Roberto Angelini e Pier Cortese che con lui hanno prodotto il nuovo disco. (altro…)

Meghan e Kate forse in attesa di un altro figlio

Pubblicato il 14 Nov 2019 alle 7:51am

Si vocifera che Meghan, la duchessa di Sussex possa aspettare un altro figlio dal principe Harry. Harry e Meghan sono andati in visita nel centro sociale di un’area residenziale di Windsor per famiglie di militari, nessuno si aspettava il clamore che avrebbero suscitato alcune parole dette dal principe Harry. Chiacchierando con delle mamme che erano presenti, avrebbe chiesto loro come sarebbe affrontare l’arrivo di un secondo bambino e l’effetto che questi potrebbe avere sulla dinamica di una famiglia.

La domanda ha subito suscitato un certo interesse nelle mamme presenti che hanno iniziato subito a fare delle domande impertinenti senza, però, ricevere risposta alcuna da Harry, sempre più cauto, forse, resosi conto che la cosa che gli era un po’ sfuggita di mano. L’episodio non ha fatto altro che alimentare alcune voci già esistenti da tempo. Tanto che erano partiti anche i bookmaker con le relative scommesse.

Ma non è tutto… Sempre in tema di scommesse, che lo scorso settembre erano state addirittura sospese per una possibile quarta gravidanza di Kate, i bookmaker hanno ripreso l’attività riguardante la duchessa di Cambridge, ma con quote ridotte anche nel suo caso. E gli indizi su un annuncio imminente non sono sfuggiti ai fan della famiglia reale. Già durante un viaggio ufficiale in Irlanda, all’inizio dell’anno, Kate aveva confidato di desiderare un altro figlio a un papà che, aveva accompagnato il suo di cinque anni, a scuola e l’aveva salutata tra la folla presente, che era lì ad accoglierla.

Mandarino, perché fa bene alla salute e soprattutto all’intestino

Pubblicato il 14 Nov 2019 alle 6:30am

Il mandarino, il cui periodo migliore va da novembre a febbraio, appartiene alla famiglia delle Rutacee ed è presente in natura in diverse varietà.

Come ricordato dagli esperti di Humanitas, il mandarino privo della buccia si contraddistingue per un apporto energetico pari a 72 calorie circa ogni 100 grammi di prodotto edibile. Quando si parla delle sue proprietà, è necessario soffermarsi innanzitutto sul contenuto di fibre sia solubili, sia insolubili. Grazie alla loro presenza, il mandarino può essere considerato un valido alleato dell’efficienza dell’intestino. Da non dimenticare anche il ruolo delle fibre nella stabilizzazione dei livelli di colesterolo cattivo LDL, aspetto basilare per la salute del cuore.

Questo frutto è infatti ricco di vitamina C, ottimo antiossidante naturale, ma anche di vitamine del gruppo B. Rappresenta inoltre una buona fonte di acido folico, la cui assunzione è consigliata sia quando si pianifica una gravidanza sia durante la gestazione, con il fine di prevenire problematiche a carico del tubo neurale del nascituro.

Da non dimenticare anche la presenza di bromo, sostanza la cui assunzione favorisce la qualità del sonno.

Diabete, arrivano nuovi farmaci che riducono del 38% il rischio cardiovascolare

Pubblicato il 14 Nov 2019 alle 6:16am

Sono in arrivo nuove cure per i pazienti diabetici, ma non tutti possono riuscire a curarsi. Questa la denuncia da parte del diabetologo e presidente A.I.D. Associazione Italiana per la difesa dei diritti dei diabetici, Raffaele Scalpone, che dice: “Oggi abbiamo i farmaci per la cura del diabete che abbassano la glicemia e al contempo stesso in funzione della classe di appartenenza abbassano anche la glicemia proteggendo così anche il cuore, riducendo il peso oppure proteggendo i reni; riducendo insomma del 38% il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari”.

“Fino a dieci anni fa la preoccupazione nei confronti del paziente diabetico era quella di ridurre la glicemia e poi affidarsi alla correzione degli stili di vita – osserva ancora l’esperto -. Negli ultimi anni nuovi farmaci sia a compresse che sia iniettivi a somministrazione giornaliera o settimanale consentono, invece, non solo di abbassare la glicemia ma, contemporaneamente, di far calare il peso o di proteggere il cuore o di proteggere i reni. Studi retrospettivi a cinque anni hanno dimostrato che queste nuove molecole rispetto al farmaco classico hanno il vantaggio intrinseco nel lungo periodo di controllare meglio la malattia cardiovascolare, renale e l’obesità. Inoltre gli effetti collaterali sono minimi perché trattandosi di farmaci glucosio dipendenti, si attivano solo se c’è da abbassare la glicemia”.