novembre 18th, 2019

Preservativi anche a scuola

Pubblicato il 18 Nov 2019 alle 7:51am

Sul sito del ministero della Salute in un comunicato, si spiega che «Tra le nuove generazioni c’è ancora poca consapevolezza sul virus, su come si trasmetta e su cosa fare per proteggersi – a spiegarlo è Pierpaolo Sileri, vice ministro della Salute -. Aggiungendo anche che , molti confondono la prevenzione delle gravidanze indesiderate, e quindi l’assunzione della pillola contraccettiva, con la prevenzione dall’Hiv e il resto delle malattie sessualmente trasmissibili, contro cui lo strumento più efficace è senza dubbio il profilattico».

Ecco perché, in questa prospettiva, diventa «Fondamentale allora promuoverne l’uso nelle scuole e nelle università. Tra l’altro c’è già un protocollo d’intesa del 2015 tra il ministero della Salute e il Miur per l’educazione alla salute e alla sessualità in favore degli studenti e dei docenti. Sulla base di questa intesa – conclude – è già pronta una proposta di linee di indirizzo».

E mi sembra questa un’ottima iniziativa da parte del governo per le nuove generazioni, molto più precoci di quelle passate.

Vista, pillole di zafferano in grado di frenare una rara malattia

Pubblicato il 18 Nov 2019 alle 7:23am

Lo zafferano sarebbe in grado di frenare una grave e rara malattia degenerativa della vista, la sindrome di Stargardt. Questo il risultato scientifico ha cui è giunto uno studio clinico senza precedenti condotto presso la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Irccs e pubblicato sulla rivista scientifica “Nutrients”. (altro…)

Iss, calano i nuovi casi di Hiv. Il 1 dicembre Giornata Mondiale dell’Aids

Pubblicato il 18 Nov 2019 alle 7:06am

Calano per la prima volta, dopo diversi anni, in particolare dal 2010, in poi, i nuovi casi di Hiv in Italia. Che sono scesi del 20% nel 2018 rispetto al 2017. Ad affermarlo l’Iss, che sottolinea come siano in aumento pero, le diagnosi tardive.

La riduzione, scrive ancora l’Istituto, interessa soprattutto le modalità di trasmissione, sia eterosessuali che MSM (Maschi che fanno Sesso con Maschi) ed è probabilmente da attribuire in modo principale all’efficacia delle terapie antiretrovirali ed alle nuove Linee Guida Terapeutiche che prevedono di iniziare la terapia precocemente dopo la diagnosi.

“Purtroppo continua ad aumentare la quota di persone (57% nel 2018) che scoprono di essere sieropositive molti anni dopo essersi infettate – si legge nel rapporto del Centro Operativo AIDS (COA) – e vengono pertanto diagnosticate quando il loro sistema immunitario è già compromesso; questo è evidentemente l’effetto di una scarsa consapevolezza sulla diffusione ancora ampia di HIV nel nostro Paese e del rischio che si corre di contrarre l’HIV attraverso rapporti sessuali non protetti”.

I giovani tra i 25 e i 29 anni costituiscono il gruppo maggiormente colpito in termini di incidenza. “Dai dati emerge che l’offerta del test Hiv in contesti informali (test in piazza, auto test, test in strada, easy test, test in sedi extrasanitarie) costituisce uno strumento prezioso per raggiungere i giovani e identificare nuove diagnosi”. Tra gli stranieri, una stabilizzazione delle nuove diagnosi.

A disposizione dei cittadini, ricorda l’Istituto, ci sono gli esperti dell’ISS rispondono al Telefono Verde AIDS 800 861 061 da lunedì a venerdì dalle 13 alle 18. In occasione della Giornata Mondiale dell’AIDS, domenica 1 dicembre, il servizio sarà attivo invece dalle 10 alle 18.

Emicrania in gravidanza e rischio di aborto

Pubblicato il 18 Nov 2019 alle 6:05am

Uno studio danese condotto da Nils Skajaa della Aarhus University, ha esaminato 22.841 donne in gravidanza con emicrania, confrontandole con circa 228.324 controparti senza problemi di mal di testa. I dati sono stati presi dal Danish National Patient Registry e dal Danish Medical Birth Registry e le gravidanze si sono tutte svolte tra il 2005 e il 2012. (altro…)