novembre 23rd, 2019

Palermo, donna uccisa a coltellate: fermato l’amante | La vittima incinta, voleva dirlo alla moglie di lui

Pubblicato il 23 Nov 2019 alle 2:40pm

Donna di origini romene, Ana Maria Lacramioara Di Piazza, 30 anni, residente a Giardinello, nel Palermitano, è stata uccisa venerdì sera a coltellate. I carabinieri hanno fermato il responsabile: Antonino Borgia, 51 anni, un imprenditore di Partinico con il quale la vittima aveva una relazione da oltre un anno. L’uomo ha confessato di esserte lui l’assassino.

L’avrebbe uccisa dopo che la vittima gli aveva rivelato di essere incinta e di dire tutto a sua moglie dopo una richiesta di denaro di circa 3mila euro.

Nel pomeriggio dopo il pranzo l’uomo è andato anche dal barbiere. Il corpo della donna è stato ritrovato nelle campagne tra Balestrate e Partinico, lungo la statale 113.

La giovane era stata adottata da una coppia del piccolo centro in provincia di Palermo.

Quadrangolare di calcio benefico: 1° Trofeo Città e Provincia di Monza e Brianza, in campo per Malattie Rare Autoimmuni del Fegato

Pubblicato il 23 Nov 2019 alle 12:57pm

Lunedì 25 Novembre, l’appuntamento è ad Arcore (Mb), con il 1° Trofeo Città e Provincia di Monza e Brianza, un quadrangolare di calcio a scopo benefico, che si pone come fine principale, quello di divulgare quanto più possibile la conoscenza del problema “MAF – Malattie rare Autoimmuni del Fegato” e sensibilizzare tutti gli organi competenti, affinché si possa “agire” sia a livello sociale che medico-sanitario. L’evento si svolgerà, in via Monterosa presso lo stadio Comunale di Arcore (Mb).

L’idea di questo progetto nasce all’ospedale San Gerardo di Monza, nel caldo di fine luglio, per un incontro avvenuto tra Francesco Montaperto, Responsabile Commerciale dell’ Associazione Medici Monza e Brianza O.n.l.u.s e imprenditore di professione, il prof. Pietro Invernizzi e del Dott. Marco Carbone MAF, membri dell’Associazione AMAF.

AMAF Onlus ha chiesto per l’occasione, il sostegno dell’Associazione Medici Brianza e Milano Onlus, perché già in stretta collaborazione con l’Ospedale San Gerardo di Monza, per altri eventi benefici, e in particolare con il prof. Paolo Tagliabue, Direttore dell’Unità Operativa di Neonatologia e Terapia intensiva neonatale della Fondazione MBBM – Monza e Brianza per il Bambino e la Sua Mamma, per il progetto “Progetto Family Room”.

1° TROFEO CITTA’ E PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA

A sostenere questa importante iniziativa benefica, alla sua prima edizione, che in futuro intende coinvolgere tutti i Comuni della Brianza, ci saranno, il Comune di Monza (Mb), capofila come Provincia e come Città, Provincia di Monza e Brianza, Comune di Arcore, Comune di Bernareggio, Comune di Biassono, Comune di Cavenago Brianza, Comune di Cogliate, Comune di Concorezzo, Comune di Roncello e Comune di Ceriano Laghetto.

“Il nostro intento è essere ‘tutti parte attiva’ in un processo di costruzione per un futuro migliore, che solo la ricerca e la cooperazione possono donare alle persone malate”, dichiara il Presidente e fondatore dell’Associazione Medici Brianza e Milano, Dott. Alberto Penati in conferenza stampa.

“In 23 anni di attività ci siamo dedicati a progetti in tutto il mondo, senza dimenticare le necessità del nostro territorio. Primariamente l’associazione è orientata al sostegno dell’infanzia sofferente, in aiuto a bambini affetti da diversi deficit psico-fisici, come la sindrome di Down, la leucemia, le neoplasie infantili, le patologie neonatali, ma anche a bambini che hanno subito abusi o che vivono in realtà disagiate, sia sul territorio nazionale che all’estero. L’impegno è rivolto a migliorare la qualità di vita di queste persone. Sinora abbiamo fatto tante cose belle, speriamo di fare ancora meglio, grazie anche alla scelta di un quadrangolare di calcio, sport quest’ultimo, notoriamente dotato di un forte potere aggregante”, aggiunge il Dott. Penati.

“Come ripeto sempre, per vincere la sfida della sanità bisogna lavorare in squadra, come in questo caso, con un gioco di squadra. L’obiettivo per noi, è ancora una volta, quello di raccogliere fondi per sostenere l’attività di ricerca per una malattia rara, la colangite sclerosante primitiva, sulla quale è doveroso indagare, per poter trovare nuove cure e restituire il futuro a chi ne è affetto”, spiega il direttore generale dell’Asst di Monza, Mario Alparone.

“Peraltro, a proposito di ricerca, proprio venerdì scorso abbiamo avviato l’iter per trasformare il San Gerardo in IRCCS. Un traguardo ambizioso e complesso al tempo stesso, che permetterà di premiare e potenziare le eccellenze del nostro ospedale. Proprio per questo la ricerca assume un ruolo sempre più cruciale per il nosocomio monzese. Ciò porterà maggiori possibilità per i ricercatori e di conseguenza anche per i pazienti”.

“Qui al San Gerardo ci occupiamo delle malattie autoimmuni del fegato a 360 gradi, siamo uno dei migliori centri in Europa”, spiega a sua volta il Prof. Pietro Invernizzi, responsabile dell’U.O.C. di Gastroenterologia del San Gerardo di Monza e del programma per le Malattie Autoimmuni del Fegato presso l’International Center for Digestive Health dell’Università di Milano-Bicocca. “Sono a Monza da 4 anni e subito mi sono reso conto che al di là della professionalità, c’era anche una grande sensibilità. Col tempo siamo riusciti ad aprire anche un’associazione di riferimento per queste patologie, Amaf, attualmente in mano ad alcuni pazienti”.

“L’Amaf – spiega una delle socie, volontarie – ricordiamo che nasce dalla volontà di alcuni malati di essere un punto di riferimento per gli altri. Noi offriamo aiuto per tutti gli aspetti che riguardano la malattia. Inoltre siamo di supporto anche per tutta la famiglia, perché la patologia non è solo di chi ne è affetto, ma anche di tutte le persone che assistono questi malati. Stiamo anche lavorando con il Ministero, affinché vengano riconosciute tutte le patologie autoimmuni del fegato”.

LE SQUADRE

Le quattro squadre che parteciperanno al torneo:

– Associazione Medici Brianza e Milano Onlus;

– AMAF + Asst Monza – Ospedale San Gerardo;

– La Istituzionale;

– Vitanuova Star Team.

Attualmente si conoscono i partecipanti delle ultime due squadre, gli altri sono in attesa di conferma di adesione.

La Squadra Istituzionale, al momento è formata da: Sen. Emanuele Pellegrini, Cons. Reg. Andrea Monti, Cons. Reg. Romani Federico, Cons. Reg. Fabio Ghezzi, Coordinatore Sindaci Lega Lombarda / Vice-Sindaco Ceriano Laghetto Dante Cattane, Sottosegretario Reg. Alan Christian Rizzi, Sindaco di Monza Dario Allevi, Sindaco Concorezzo Mauro Capitanio, Sindaco Cogliate Andrea Basilico, Ass. Sport Arcore Nicola Sullo, Pres. Consiglio Comunale Cavenago B. Vincenzo Lettieri, Sindaco Biassono Casiraghi Luciano, Ass. Bilancio Biassono Malegori Piero, Consigliere Biassono Colombo Alessandro, Pres. Consiglio Comunale Biassono Rossi Mauro Lorenzo.

Mentre, la squadra di Vitanuova – Star Team, che deve la sua nascita al manager di Vitanuova, direttore commerciale di Medicuore Francesco Montaperto, nonché imprenditore campano-lombardo, è composta da diversi ex calciatori professionisti, tra cui Fabio Galante (Inter) , Giuliano Melosi , Peppino Servidio, Rolando Bianchi e Paolo Gobba (Fiorentina, Ternana), Massimiliano Ardito (Siena, Torino).

Montaperto in conferenza stampa ci ha raccontato: “Questo forse è l’ evento più bello e difficile che abbia mai organizzato ad oggi. E’ nato grazie all’incontro di 3 persone in un bar, dell’ospedale San Gerardo di Monza”. “Era fine luglio… quando Roberto Sabatino di “Sport in condotta“, mi ha chiamato e mi ha chiesto di aiutarlo, perché il primario di gastroenterologia del San Gerardo di Monza, il Prof. Invernizzi e il Dott. Carbone volevano organizzare un evento per la loro associazione AMAF – ASSOCIAZIONE MALATTIE AUTOIMMUNI DEL FEGATO e volevano un aiuto da parte mia. Naturalmente ho subito accettato, e in quell’occasione il prof. Invernizzi, con estrema educazione mi ha chiesto se fosse possibile farcela per Maggio/giugno 2020. Con la verve, che mi contraddistingue da sempre, ho detto subito di sì, anticipando anche il periodo, ovvero a novembre 2019. Un attimo di silenzio e da lì ho capito che avevo lasciato un segno indelebile nelle loro menti. Per lunedì 25/11 è tutto pronto! Campo, squadre, istituzioni, buffet. L’emozione è molto forte, perché è stato molto complesso organizzare un evento come questo, visto anche il poco tempo a disposizione. Come trovare i migliori interpreti possibili, però penso di esserci riuscito alla meglio, perché la differenza l’ha fatta anche il gioco di squadra. E proprio per questa squadra … voglio ringraziare anticipatamente tutti coloro che ne hanno preso parte e parteciperanno all’evento di lunedì che si terrà presso lo Stadio Comunale di Arcore. Coloro che hanno creduto in me e nella mia proposta. Hanno contribuito con il loro prezioso contributo alla sua realizzazione. Dalle istituzioni nazionali, provinciali a quelle locali, ai sindaci, che ci hanno donato patrocini gratuiti, alla Direzione del San Gerardo di Monza ad Amaf, passando per i calciatori (ex professionisti), i medici dell’Associazione Medici Brianza e Milano, gli addetti stampa, i giornalisti, e gli sponsor. Indispensabili per la miglior riuscita di un evento di grande successo”.

“Un grazie speciale va poi all’assessore regionale allo Sport Martina Cambiaghi che, pur non potendo presenziare per impegni inderogabili, ci ha fatto pervenire una sua lettera di ringraziamento per tutto ciò che facciamo e per l’impegno, la passione che mettiamo nei nostri progetti, eventi a sostegno dei più deboli”.

“Altro grazie va infine ad Antonio Cogliandro, Luca Dozio di “Capital Markets Consulting” e Stefano Straderoli di “Copying Broker” e al mio fidato collaboratore Paolo Giovannini che crede sempre in me, in ogni mio passo, con l’entusiasmo di un bambino”.

Il programma della manifestazione:

Ore 19.00: presentazione progetti, presentazione squadre partecipanti ed estrazione squadre

Ore 19.30: 1a Partita – Semifinale Squadra A vs Squadra B

Ore 20.10: 2a Partita – Semifinale Squadra C vs Squadra D

Ore 20.50: Finale 3° e 4° posto

Ore 21.30: Finale 1° e 2° posto

Le partite avranno la durata di 30 minuti. In caso di pareggio si andrà ai calci di rigore. Al termine della competizione ci sarà la premiazione, poi a seguire l’estrazione dei premi della lotteria, l’asta per la maglia dell’Inter e ancora, un ricco buffet per tutti gli ospiti presenti. Ad animare la serata, ci saranno Roberto e Nick di “Sport In Condotta”, con la partecipazione Nazionale Modelle.

Colesterolo ‘davvero cattivo’, nuovo indicatore per determinare rischio ateroscleresi o infarto

Pubblicato il 23 Nov 2019 alle 7:11am

Secondo un recente studio condotto dai ricercatori dell’Ohio, il ‘colesterolo cattivo’, non è l’unico modo per stabilire se una persona è a rischio o meno di essere colpito da infarto o malattie alle coronarie. Per farlo, occorrerebbe un indicatore molto più efficace, per misurare tali rischi, un particolare tipo di Ldl, sottoclasse di lipoproteine a bassa densità.

Questo colesterolo secondo quanto affermano i ricercatori dello studio, definito anche ‘davvero cattivo’ riuscirebbe a predire meglio gli eventuali problemi legati all’apparato cardiovascolare più del dato che emergerebbe dalla semplice presenza dell’Ldl.

Sarebbero tre infatti, le sottoclassi che compongono l’Ldl, ma solo una in realtà, che potrebbe causare dei danni molto seri alla nostra salute, a chi soffre di colesterolo alto.

“I nostri studi – spiega Tadeusz Malinski a capo della ricerca scientifica in questione – possono spiegare perché una correlazione del colesterolo” cattivo “totale con un rischio di infarto è scarsa e pericolosamente fuorviante, ed è sbagliata per tutti i tre quarti delle volte”. Il ricercatore che ha anche condotto l’analisi, precisa che le linee guida dovrebbero analizzare i valori della sottoclasse B dell’Ldl quando si trova a comporre più del 50% del totale del colesterolo cattivo.

Lo studio in questione, pubblicato sulla rivista scientifica International Journal of Nanomedicine, afferma infatti che la sottoclasse B dell’Ldl è più dannosa per la funzione endoteliale (il tessuto che compone i vasi sanguigni e il cuore) e pertanto può contribuire allo sviluppo dell’aterosclerosi.

Stando pertanto, a tale ricerca, non sarebbe dunque la quantità totale di colesterolo Ldl che si ha alta, ma piuttosto la concentrazione della sottoclasse B in relazione alle altre due (la sottoclasse A e la sottoclasse I) che dove essere utilizzata per diagnosticare l’aterosclerosi e il rischio di infarto nelle persone.

Aifa allerta, rischio di depressione e suicidio con contraccettivi

Pubblicato il 23 Nov 2019 alle 7:00am

I contraccettivi ormonali possono avere come effetto collaterale molto serio, secondo l’Aifa (Agenzia italiana del farmaco), depressione e comportamenti suicidari.

La comunicazione arriva attraverso una nota informativa.

Nella lettera inviata ai medici, si spiega infatti che si è deciso di aggiornare le informazioni sul prodotto con questa nuova avvertenza, dopo una valutazione sulla sicurezza fatta in Europa sul rischio di comportamento suicidario e suicidio associati a depressione, nelle pazienti che usano contraccettivi ormonali.

L’umore depresso e la depressione sono effetti indesiderati noti associati ai contraccettivi ormonali. La depressione può essere grave ed è un fattore di rischio per l’insorgenza di comportamento suicidario e suicidio. Le pazienti devono essere informate e contattare il proprio medico se notano cambiamenti d’umore e sintomi depressivi, anche se si presentano poco dopo l’inizio del trattamento. L’avvertenza vale per tutti i contraccettivi ormonali in vendita in farmacia, pillola, cerotto, anello vaginale, spirale e impianto per uso sottocutaneo.

Antonello Venditti & Francesco de Gregori insieme live, il 5 settembre 2020, allo Stadio Olimpico di Roma

Pubblicato il 23 Nov 2019 alle 6:39am

Due artisti che hanno segnato la musica italiana: ANTONELLO VENDITTI & FRANCESCO DE GREGORI tornano insieme il 5 settembre 2020 allo Stadio Olimpico di Roma per un evento musicale che si preannuncia imperdibile! (altro…)