Un italiano su 3 ha il colesterolo alto e quasi una persona su cinque è morta per malattie cardiovascolari a causa proprio di esso.

Mantenere basso quello cattivo, l’Ldl, fa ridurre i rischi di infarto e ictus. Inoltre, uno dei segreti di buona salute è anche quello di mantenere ancor più basso il valore di una sua sottoclasse, l’Ldl-c, quello ‘cattivissimo’.

Bisognerebbe fare dei controlli periodici del sangue e vedere se si è a rischio. I primi controlli vanno comunque fatti, negli uomini intorno ai 40 anni e nelle donne intorno ai 50 o in post-menopausa.

La dieta è fondamentale per mantenere il colesterolo basso. Per esempio mangiare due mele al giorno può ridurre il rischio di soffrire di infarto o ictus. A dirlo anche uno studio condotto dall’Unità di Nutrizione Umana di Hugh Sinclair presso l’Università di Reading, nel Regno Unito. Come si legge sul Daily Mail, dalla ricerca è emerso che per un gruppo di persone di età compresa tra 20 e 69 anni, dopo aver mangiato le mele, il colesterolo “cattivo” è risultato in media inferiore del 3,6% rispetto a un regime alimentare che includesse, al contrario, invece solo bevande a base di mele.

I ricercatori hanno anche scoperto che, dopo aver mangiato quotidianamente mele, le persone avevano vasi sanguigni più sani e rilassati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.