Un vaccino contro il colesterolo alto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 22 Gen 2020 alle ore 6:55am

Un vaccino studiato per ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiocircolatorie, somministrabile con due iniezioni l’anno, permetterebbe di dimezzare in poco tempo i valori del colesterolo cattivo.

La sperimentazione in questione è nata dalla collaborazione tra l’Nhs, il sistema sanitario nazionale britannico, e l’azienda farmaceutica Novartis, e coinvolgerà inizialmente 40 mila persone.

Il farmaco utilizzato è a base di una molecola che inibisce il gene PCSK9, consentendo al fegato di assorbire e scomporre colesterolo cattivo in maggiori quantità. Le prime 40 mila persone (al momento l’iniziativa è limitata alla sola Inghilterra) che si potranno sottoporre alla sperimentazione non devono aver avuto un infarto o un ictus o essere considerate a rischio di avere un evento cardiovascolare grave. Se l’esito dei test sarà positivo, si pensa di estendere il trattamento a 300 mila persone.

Il ministro della Salute britannico Matt Hancock, riporta la Bbc, il nuovo “vaccino” contro il colesterolo potrebbe salvare 30 mila vite nei prossimi dieci anni.

E’ chiaro che se tutto andrà bene, come si auspica, sarà poi venduto anche in Italia e altri Paesi Ue.