Dieta anti-age, ecco cosa mangiare

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 17 Feb 2020 alle ore 6:16am

Un nuovo studio è riuscito a dimostrare che mangiare pistacchi rallenterebbe l’invecchiamento cellulare proteggendo i telemori, che svolgono un ruolo fondamentale nel Dna. Ma oltre ad essi esistono anche altri alimenti consigliati dalla nutrizionista Sara Cordara, Specialista in Scienza dell’Alimentazione.

Vediamo quali sono.

La ricerca commissionata da American Pistachio Growers, realizzata dall’istituto Pere Virgili dell’Università Rovira i Virgili a Reus in Spagna su 49 pazienti prediabetici, dimostra che consumare quotidianamente circa 55 gr di pistacchi può influenzare positivamente l’invecchiamento cellulare e la longevità aiutando a diminuire il danno al Dna e aumentando l’espressione dei geni correlati ai telomeri. I pistacchi contengono inoltre un’abbondante quantità di Vitamina E che funge da potente antiossidante, prevenendo l’invecchiamento cutaneo e delle cellule corporee, insieme alla Vitamina A che protegge mucose e pelle.

MENU TIPO DELLA DIETA ANTI-AGE
Dal 2010 la frutta a guscio occupa un posto importantissimo nella dieta mediterranea, che ne suggerisce un consumo quotidiano.

COLAZIONE: 15 gr di pistacchi americani + tè nero/verde e qualche biscotto integrale.
SPUNTINO: yogurt intero bianco + 1 kiwi.
PRANZO: 80g di riso integrale con piselli e salmone + bietole/spinaci e una manciata
di semi.
MERENDA: 1 arancia + 15g di pistacchi americani.
CENA: 200g di ceci + broccoli scottati + 2 fette di pane di segale o integrale.