febbraio 18th, 2020

Claudio Baglioni, 12 concerti alle Terme di Caracalla a Roma (6-18 giugno), 2 nuovi imperdibili incontri d’arte, il 17 luglio al Teatro Greco di Siracusa e il 18 settembre all’Arena di Verona

Pubblicato il 18 Feb 2020 alle 10:59am

Sarà un concerto di pop-rock sinfonico, che spazia dalle sonorità della grande orchestra classica con coro lirico a quelle di una poderosa big band con voci moderne. Un insieme, a volte sperimentale, che fonderà i molteplici linguaggi musicali alla cui base ci sono 12 note: i 12 mattoncini con i quali riedificare, nei tre luoghi simbolo di bellezza e arte millenaria, una casa virtuale di musica e parole. (altro…)

Rc auto familiare, malus dal 16 febbraio

Pubblicato il 18 Feb 2020 alle 7:35am

Non arriva alcun rinvio per l’Rc auto familiare. Gli emendamenti al decreto Milleproroghe che proponevano uno slittamento dell’entrata in vigore del nuovo sistema non figurano tra gli approvati dalle Commissioni Affari Costituzionali e Bilancio della Camera. L’estensione dell’assicurazione familiare a veicoli diversi e anche in caso di rinnovo della polizza è entrato in vigore, come previsto il 16 febbraio, con una sola modifica contenuta nell’emendamento del dem Claudio Mancini.

IL MALUS L’rc auto familiare viene estesa a veicoli diversi (auto/moto) e anche a rinnovi delle polizze. Inizialmente, prevedeva solo il meccanismo di ‘bonus’. In pratica nel caso in cui il beneficiario del contratto familiare con veicolo di diversa tipologia (presumibilmente moto o motorino) causasse un incidente con danni superiori a 5.000 euro, potrà subito subire, alla successiva stipula, solo lui e non gli altri familiari – un declassamento di 5 classi di merito. “Al verificarsi di un sinistro in cui si sia reso responsabile in via esclusiva o principale un conducente collocato nella classe di merito più favorevole per il veicolo di diversa tipologia e abbia comportato il pagamento di un indennizzo complessivamente superiore a euro cinquemila, – si legge nell’emendamento – le imprese assicurative, alla prima scadenza successiva del contratto, possono assegnare, per il solo veicolo di diversa tipologia coinvolto nel sinistro, una classe di merito superiore fino a cinque unità rispetto ai criteri indicati dall’Ivass”.

Le disposizioni, viene ancora chiarito, “si applicano unicamente ai soggetti beneficiari dell’assegnazione della classe di merito più favorevole per il solo veicolo di diversa tipologia”. La prima versione dell’emendamento Mancini, che conteneva peraltro uno slittamento dell’entrata in vigore del sistema (proposta presentata anche da M5S, Iv e FI), prevedeva che il malus fosse familiare, così come il bonus, e che la penalizzazione dopo l’incidente riguardasse dunque tutti gli assicurati all’interno dello stesso nucleo.

La riformulazione voluta dal Ministero dello sviluppo non solo fa sparire il rinvio ma punta anche al malus individuale. In questo caso vengono comunque incoraggiati comportamenti virtuosi che si sarebbero invece persi con l’entrata in vigore del nuovo sistema così come introdotto dal decreto fiscale.

ANIA: “L’Ania ribadisce però che la nuova disposizione sulla Rc Auto scardina definitivamente il sistema bonus/malus e, non attivando alcun intervento sugli oneri complessivi, opera solo una ridistribuzione dei costi degli incidenti con una diminuzione dei prezzi a favore delle famiglie che dispongono di più veicoli, a scapito di quelle che ne possiedono solo uno”.

Benefici e virtù dei cereali integrali nell’assunzione giornaliera di fibra

Pubblicato il 18 Feb 2020 alle 7:08am

Il consumo di cereali integrali è raccomandato da tutti i nutrizionisti, insieme a quello di frutta, verdura e legumi, per raggiungere i 25 grammi al giorno di fibre, indicati dalla Società Italiana di Nutrizione Umana. (altro…)

Anoressia, in forte aumento tra gli uomini

Pubblicato il 18 Feb 2020 alle 6:37am

Fino a qualche tempo fa l’anoressia veniva considerata una malattia che colpiva soprattutto l’universo femminile. Negli ultimi anni, però, si è invece registrato un forte aumento dei casi di anoressia maschile. (altro…)

Dal tono del sottopelle i colori che ci valorizzano di più

Pubblicato il 18 Feb 2020 alle 6:26am

I colori giusti dell’abbigliamento o della tintura di capelli, in base al proprio sottotono di pelle, esaltano i propri lineamenti e valorizzano i colori degli occhi e dei capelli anche al naturale, senza l’aiuto del make up. Sono meno evidenti rughe, imperfezioni cutanee e occhiaie. Con la ricerca del colore del proprio sottopelle, gli anglosassoni dividono i colori accostandoli alle stagioni.

Ma come è possibile riconoscere il proprio sottopelle? Dal punto di vista scientifico è assodato che i colori che indossiamo interagiscono fisicamente con il nostro sottotono di pelle, ed è proprio da questa interazione che dipende quasi esclusivamente i colori che ci valorizzano e quali che invece ci “spengono”. Tutto dipende dal nostro sottotono di pelle, che, in parole semplici, può essere caldo (tendente al giallo) o freddo (tendente al blu). Sapere a quale delle due categorie si appartiene è importante perché il colore ha un grande potere sulla luminosità del viso e sull’immagine nel suo insieme.

Da qui anche la scelta della tintura di capelli e trucco di viso e occhi, che ci aiuterà a sembrar più giovani o anziane.

– Sottopelle caldo. Coloro che hanno un sottotono caldo hanno anche una pelle tendente al giallo. Ambrata, o molto chiara. Ci si abbronza bene, non ci si scotta e l’abbronzatura, anche se non intensa, risulta essere anche più dorata. Capelli castani, ramati o dorati. Il sottopelle che si rileva guardando l’interno del polso vede vene che tendono ad andare verso il verde o verso il viola. Alcuni esempi di carnagione dal sottotono caldo sono le rosse naturali come Julienne Moore, le bionde con occhi chiari come Nicole Kidman, le olivastre scure come Jennifer Lopez. In questi casi meglio i colori caldi per capelli e trucco. E per il guardaroba? Sono consigliati abiti dai colori naturali e neutri come ad esempio, l’avorio, il color crema, il beige, il tortora, il cipria e il cammello. Ma anche toni brillanti (rosso corallo, turchese, giallo, arancio, verde smeraldo, viola, marsala, ruggine, verde pistacchio, caffè, ottanio). I colori da evitare sono invece quelli troppo scuri come il nero, il fluo, colori freddi come blu elettrico, rosa baby e fucsia. Lo stesso principio vale anche per il make-up, capelli e accessori: il rossetto rosso corallo, i colpi di sole meglio biondo oro o rame, i gioielli dovranno essere in oro giallo o rosa.

Sottopelle freddo. Chi ha invece un sottotono freddo ha una pelle tendente al rosa, che si arrossa facilmente, si abbronza con difficoltà scottandosi. Sotto al polso le vene sono di colore blu. I capelli se chiari vanno dal biondo cenere al biondo nordico, se scuri dal castano cenere al nero con qualche traccia di blu. Alcuni esempi di pelle dal sottotono freddo sono le bionde naturali come Naomi Watts e Bianca Balti, castane come Winona Ryder, more dalla pelle olivastra come Mariagrazia Cucinotta. La regola vuole che chi ha un sottotono freddo venga valorizzato dai colori freddi: bianco gesso, sabbia, grigio grafite, rosa, azzurro pastello, turchese, rosso lampone, blu elettrico, fucsia, viola indaco, giallo lime, azzurro intenso, nero, blu navy, grigio antracite, marrone scuro, verde bosco, bordeaux. I colori da evitare sono quelli autunnali e caldi come cammello, cacao, verde oliva, ocra, giallo. Per il make-up e il colore dei capelli, la scelta deve essere per rossetti, il lampone, per i capelli i colpi di sole biondo cenere e non biondo dorato o rosso rame, gioielli in oro bianco, argento o platino.