Per la prima volta al mondo è stata sperimenta con successo una terapia all’Ospedale Bambino Gesù (Opbg), che consiste nella depurazione del sangue del paziente (Aferesi), in grado di contrastare gli effetti collaterali infiammatori e potenzialmente letali della terapia Cart-T per il trattamento dei tumori del sangue.

Al Bambino Gesù di Roma, il paziente è un bimbo con leucemia acuta, in terapia intensiva per gli effetti collaterali della terapia Car-T, che è stato trattato con Aferesi con successo e dimesso dalla terapia intensiva dopo pochi 15 giorni.

Lo studio dell’Opbg è stato pubblicato sulla rivista scientifica Critical Care Explorations.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.