Asma nei bambini, possibili cause

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Mar 2020 alle ore 6:45am

I prodotti per pulire casa possono essere una delle cause principali di asma infantile. A dirlo un recentissimo studio condotto dalla Simon Fraser University di Vancouver, in Canada. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica Canadian Medical Association Journal.

Dallo studio in questione è emerso infatti che più del 37% di rischio riguarda bambini che vivono in case troppo pulite.

La ricerca ha preso in esame 2.000 neonati che vivono con i genitori e che usano molto spesso prodotti per la pulizia, rilevando un rischio maggiore del 37% di sviluppare l’asma entro i tre anni. L’ipotesi maggiore è che i composti chimici contenuti nei prodotti possano danneggiare le fragili pareti interne delle vie aeree dei bimbi. La conseguenza è che il loro sistema immunitario reagisca con una risposta infiammatoria.

In Italia 3 milioni di asmatici, dato sottostimato dagli esperti. Circa il 10% dei bambini è colpito da questa condizione cronica. Preoccupante, negli ultimi anni, l’incremento molto rapido del numero di persone asmatiche nei diversi paesi. Nell’Europa occidentale raddoppiato nel giro di 10 anni.

Molte le persone che non si curano. Meno di 3 pazienti su 10 seguono la terapia farmacologica. Più della metà usa i farmaci solo quando ha un attacco acuto e il 12% non segue alcuna terapia.

Il prodotto più usato è risultato essere il detersivo per i piatti, che si trova nel 90% delle case. Molto utilizzati anche gli spray per pulire superfici, smacchiatori e igienizzanti per il il bagno.