Quando comincia la pubertà nelle varie zone del mondo?

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Mar 2020 alle ore 6:14am


Secondo un team di scienziati, la pubertà comincia tendenzialmente inizia tra gli 8 e i 13 anni nelle ragazze e tra i 9 e i 14 tra i ragazzi.

E le ragazze iniziano l’età puberale almeno un anno prima rispetto a quanto accadeva 50 anni fa. A dirlo una ricerca dell’Università di Copenhagen. I ricercatori in forza all’ateneo danese hanno analizzato 38 ricerche sulla pubertà che hanno coinvolto decine di migliaia di ragazzine di molti Paesi diversi. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Jama Pediatrics.
Il team ha sottolineato che lo sviluppo del tessuto delle ghiandole mammarie varia a seconda delle zone del mondo, stabilendo che in media accade tra i 9,8 e i 10,8 anni in Europa, tra i 10,1 e i 13,2 in Africa e tra gli 8,8 e i 10,3 negli Stati Uniti.

La nuova ricerca danese
Ciascuno studio analizzato prendeva in considerazione il periodo in cui c’è lo sviluppo del tessuto ghiandolare del seno, che in termini medici si chiama telarca. Si tratta del segnale che la pubertà sta cominciando. Il team di ricerca non ha invece preso in considerazione il menarca, cioè la prima mestruazione, perché può dipendere da differenti fattori, che variano da persona a persona.

L’analisi ha evidenziato che l’età in cui la pubertà inizia è sempre più giovane, con l’esordio che parte 0,24 anni prima ogni decade tra il 1977 e il 2013.

Secondo lo studio, l’ipotesi maggiore è che a un maggior peso corporeo, corrisponda uno sviluppo anticipato della ghiandola mammaria. Insomma l’équipe punta il dito contro l’epidemia di obesità che sta colpendo gran parte del pianeta. Tra le altre cause ci possono essere alcuni composti chimici che si trovano nell’ambiente e che potrebbero interferire con il sistema ormonale del corpo umano, giocando un ruolo cruciale nell’anticipo dell’arrivo della pubertà.