E’ la dieta più usata tra le “celeb”, è quella che ha fatto perdere ben 30 chili alla cantante Adele e usata da Pippa Middleton. Vediamo di cosa si tratta!

Sappiamo bene che per noi donne dimagrire è sempre un problema, soprattutto con l’avvicinarsi dell’estate cerchiamo sempre un modo per perdere quei chili di troppo accumulati durante l’inverno e questi giorni che trascorriamo a casa. Cerchiamo sempre un modo per dimagrire senza rinunciare a mangiare! Sembra che una ricerca scientifica sia riuscita a trovare una soluzione per attivare il metabolismo e così perdere peso senza però troppe rinunce! “Non si deve togliere, ma aggiungere” inserire i cibi giusti, sostengono gli specialisti Aidan Goggins e Glen Matten nel loro libro Sirt la dieta del gene magro.

Sono cibi che attivano il metabolismo e la rigenerazione cellulare attraverso i geni chiamati sirtuine “sirt” ovvero quei geni che si attivano quando il nostro organismo è a digiuno, la restrizione calorica attiva le sirtuine che attingono alle riserve di grasso e ci fanno perdere peso. Questi geni però, dallo studio di questi specialisti, possono attivarsi anche grazie all’assunzione di determinati cibi, sono soprattutto cibi antiossidanti ricchi infatti di polifenoli, protettivi, e stimolanti delle cellule che di fatti mantengono il corpo magro, giovane ed efficacie.

La combinazione di questi cibi permette di perdere ben 3,5 kg in una settimana sostengono gli esperti. Alcuni alimenti li conosciamo molto bene, altri sono meno conosciuti ma facilmente reperibili.

Quali sono:

Olio extravergine di oliva
Peperoncino e curcuma
Grano saraceno
Tè verde e caffè
Sedano, cavolo riccio, curcuma, capperi, rucola, radicchio rosso
Soia
Fragole
Noci
Vino rosso
Datteri medjoul
Cacao

La dieta si divide in due fasi una cosiddetta di attacco e l’altra di mantenimento, nei primi tre giorni (quelli più duri ma potete farcela! ) si assumono circa 1000 calorie quotidiane e sono previsti tre succhi verdi da assumere a colazione, spuntino e pranzo e un pasto completo a cena base di cibi sirt da combinare con altri alimenti, dal quarto al settimo giorno si arriva a 1400 calorie giornaliere dove sono previsti due succhi verdi a colazione e come spuntino e due pasti completi di cibi sirt a pranzo e cena.

Nella seconda fase, quella di mantenimento, si torna a tre pasti completi, sempre sirt, colazione pranzo e cena e un succo verde da consumare come spuntino. Per condire e cucinare si possono usare 4 cucchiaini di olio extravergine di oliva al giorno e un bicchiere di vino rosso a cena.

Niente zuccheri e niente superalcolici.

Come realizzare il succo verde

Il succo verde si prepara centrifugando una mela verde, 2 gambi di sedano, una manciata di rucola, un po’ di prezzemolo e succo di limone. Se lo avete aggiungete un cucchiaio di te verde o matcha.

di Francesca Curri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.