aprile 7th, 2020

Francesca Michielin, da oggi su Vevo, il videoclip di “Monolocale Feat. Fabri Fibra” – Un viaggio ideale a New York City

Pubblicato il 07 Apr 2020 alle 3:25pm

È disponibile da oggi su VEVO il videoclip di MONOLOCALE feat. Fabri Fibra, il nuovo singolo di Francesca Michielin estratto dall’album FEAT (STATO DI NATURA), uscito il 13 marzo per Sony Music. È ad una gallery di iconiche immagini di New York City che Francesca Michielin ha affidato la rappresentazione visiva della sua idea di vivere sintetico descritta nella collaborazione con Fabri Fibra.

Pensato dalla stessa Francesca Michielin con il fidato regista Giacomo Triglia, il video ha un particolare fascino old school. Ritorna il fil rouge dell’album: l’incontro-scontro tra diversi mondi, a partire da quello tra la natura e la città, che viene rappresentato in tutte le sue sfaccettature è presente anche nel videoclip attraverso la contrapposizione tra immagini in time lapse e frame che scorrono più lenti. Le immagini della città, emblema della frenesia e della vita fugace, vengono accostate alle immagini di parchi, skate park e campi da basket, luoghi dove anche le città si fermano e dove le relazioni possono rinascere.

Proseguono intanto le vendite per il grande evento live del 20 settembre 2020 al Carroponte di Milano. Biglietti disponibili sul sito di TicketOne (www.ticketone.it).

I must have dell’estate 2020

Pubblicato il 07 Apr 2020 alle 8:07am

Anche se l’estate sembra essere tanto lontanissima, le vetrine dei negozi oramai non le guardiamo neanche più, perché tutte chiuse in casa, ci possiamo tuttavia consolare con quelle online, che ci faranno viaggiare con la nostra fantasia. Immaginando outfit freschi, eleganti, pratici e sbarazzini. Vediamo però, quali sono in questo articolo i must have della prossima estate.

Sandali con tacco di legno Un accessorio anni 70 pronto a tornare di moda. Si possono tranquillamente indossateli con jeans o vestiti mini/baby doll, o anche lunghi, a fantasia.

Buket hat Per proteggersi dal sole o come accessorio glam.

Borsa di paglia In città o al mare, la borsa di paglia è il simbolo dell’estate 2020. La possiamo sfoggiare con shorts e vestiti leggerissimi. Da provare anche nella versione secchiello/cestino di vimini.

Chemisier Un capo versatile ideale sempre: una camicia lunga, stretta in vita con coulisse o cintura.

Foulard Si porta annodato in testa, allacciandolo a durag o come pareo o top.

Bermuda Nel tempo libero si portano con cinture in vita, camicie bianche e micro top.

Top femminile In macramé, sangallo, con volant, colletti, è sinonimo di femminilità, di eleganza sex appel e praticità. Non può mancare la prossima estate per la sua versatilità.

Gioielli di pietre dure I gioielli sono in pietra dura, potete anche realizzarli voi in questo periodo che siete a casa. Bottega Veneta

Costume intero Anche quest’anno il costume è intero. Con scollo a “V”, perfetto come body/top, da sfoggiare con un pareo, un bermuda, una gonna lunga e un cappello, occhiali da sole e sandali alla moda.

Coronavirus, regola di 6 secondi per evitare il contagio

Pubblicato il 07 Apr 2020 alle 6:08am

Joshua D. Rabinowitz e Caroline R. Bartman, rispettivamente professore di chimica e genomica e ricercatrice nella stessa disciplina, in un editoriale sul Nyt si occupano di un aspetto poco considerato quando si parla di pericolosità del nuovo coronavirus SARS-CoV-2: quantità di virus a cui si è esposti. «Come per qualsiasi altro veleno, i virus sono di solito più pericolosi in quantità maggiori. Piccole esposizioni iniziali tendono a portare a infezioni lievi o asintomatiche, mentre dosi più grandi possono essere letali» spiegano. «Entrare in un palazzo di uffici in cui è stato qualcuno con il coronavirus non è così pericoloso come sedersi accanto a quella persona infetta per un’ora di viaggio in treno».

È questo il motivo per cui gli operatori della sanità (medici, infermieri, assistenti ma anche il personale delle pulizie negli ospedali) sono tra le persone più a rischio e devono essere adeguatamente protetti. Ed è anche uno dei motivi per cui il distanziamento sociale e le misure di igiene sono importanti: pertanto, è d’obbligo, indossare sempre la mascherina, lavarsi bene le mani e simili.

Inoltre, bisogna fare particolare attenzione a prevenire l’esposizione ad alte dosi di SARS-CoV-2 «che sono più probabili nelle interazioni ravvicinate tra le persone, come le riunioni per caffè, bar affollati e rimanere tranquillamente nella stessa stanza con una persona anziana, toccarsi la faccia dopo aver ricevuto quantità sostanziose di virus sulle mani — spiegano i due scienziati —. Le interazioni interpersonali sono più pericolose in spazi chiusi e a breve distanza, con un’escalation nelle dosi che aumenta con il tempo di esposizione. Quanto alle interazioni transitorie che violano la regola di mantenere un metro e ottanta (la misura del distanziamento sociale indicata dagli esperti sanitari americani, ndr) tra sé e e gli altri, come pagare un cassiere al supermercato, vanno mantenute brevi, puntando alla regola “entro un metro e ottanta, solo sei secondi”».

«I vestiti e gli imballaggi alimentari che sono stati esposti a qualcuno con il virus sembrano presentare un basso rischio — aggiungono i due ricercatori —. Le persone sane che si trovano insieme nel negozio di alimentari o sul posto di lavoro corrono un rischio tollerabile, a patto che prendano precauzioni come indossare maschere chirurgiche e distanziarsi».