Il One World Together at Home è l’evento musicale organizzato da Lady Gaga per ringraziare e sostenere gli operatori sanitari in prima linea contro la pandemia di Covid-19. Uno spettacolo sobrio ma che ha urlato forte per i suoi contenuti. Costretti a casa per evitare i rischi di un contagio, circa settanta artisti di tutto il mondo hanno unito le loro forze, per una causa comune, la solidarietà verso l’Organizzazione Mondiale della Sanità e a chiunque è costretto a ‘non stare a casa’ rischiando la propria vita in quanto in prima linea.

Senza risparmiare gratitudine a medici, infermieri, ricercatori, volontari, e di tutti gli operatori dei servizi ritenuti essenziali, One World Together ha rivolto il proprio cuore anche all’Italia, il primo paese al di fuori della Cina più colpito.

In Italia il live è andato in diretta su Rai1, su Rai Radio2 e in streaming su RaiPlay, con la conduzione di Ema Stokholma e Fabio Canino. E domani sarà ancora sui canali ViacomCbs Network Italia, Mtv, Mtv Music, Vh1 e Comedy Central. Le due ore in prima serata sono state precedute da uno streaming partito dal primo pomeriggio. A dare il fischio d’inizio Lady Gaga che ha invitato tutti a sorridere intonando al piano Smile, brano reso famoso da Nat King Cole. Poi ha definito l’evento non un fundraising ma una “lettera d’amore al mondo”. Ed infatti durante le due ore di musica non sono state chieste donazioni, è stata invece un’assoluta manifestazione di umanità e riconoscenza. E instancabilmente tutti gli artisti nel line up hanno manifestato la loro gratitudine, da Paul McCartney a Elton John, dai Rolling Stones a Lizzo, Jennifer Lopez, Billie Eilish, Stevie Wonder, Taylor Swift, Annie Lennox, Zucchero, Keith Urban con una breve apparizione della moglie Nicole Kidman, Chris Martin, Alicia Keys e Beyoncé le quali si sono soffermate soprattutto sulle comunità di colore, tra quelle più colpite dal virus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.