aprile 26th, 2020

Arriva il bikini con mascherina coordinata

Pubblicato il 26 Apr 2020 alle 8:36am

I primi due modelli li ha fatti per gioco a casa, con le sue figlie ma appena la foto è stata pubblicata sui social è diventata subito virale.

Tiziana Scaramuzzo, romana di nascita, ma da 45 anni residente a Falconara Marittima, si è inventata il trikini da spiaggia all’epoca della mascherina obbligatoria e del distanziamento sociale: ai classici due pezzi del costume è abbinata anche la mascherina in tinta.

“Non pensavo potesse avere tutta questa risonanza – si schermisce Scaramuzzo – e invece ha colpito. Ho un negozio artigianale, Elexia Beachwear, i costumi li faccio io e vendo soprattutto in questo periodo: Ho fatto due prototipi, avevo già i costumi da bagno e ho abbinato loro la mascherina dello stesso colore e della stessa stampa”. Con il successo sui social sono arrivate le prime richieste.

Scaramuzzo ha convertito la sua attività nella produzione di mascherine in cotone e munite di tasca dove infilare la mascherina chirurgica. “Se mi copiano l’idea? Pazienza, io non vedo l’ora solo di riaprire il negozio, poi potrò fare il trikini a tutte”.

Burpees: con un solo esercizio fisico, tieni in forma tutto il corpo

Pubblicato il 26 Apr 2020 alle 7:17am

In situazioni di emergenza come quella che stiamo vivendo a causa del Coronavirus, costretti in casa, e oziando, spesso fare un po’ di attività fisica, può essere davvero molto salutare.

Affidiamoci ai Burpees. A spiegarli è a Gazzetta Active, Mario Silvestri, campione della specialità, detentore di record: il Most burpees in One minute 47 rpt (Guinness world record) e il Most chest to ground burpees in One hour 876 rpt (Record Holders Republic).

Ma che cos’è il Burpee?

“E’ un esercizio che coinvolge direttamente gambe, glutei, tutta la zona centrale del corpo, il core, schiena, petto, braccia. Ma anche altre zone vengono sollecitate in modo indiretto, ma non meno importante. Il risultato d’insieme è un lavoro cardiovascolare, per la velocità e il numero di ripetizioni richieste, mai inferiori a 20, di tonificazione in seguito a piegamenti e spinte, di forza e coordinazione”.

Ma quante sono le varianti del Burpee?

“Sette reali, non “camuffate”. Messe in ordine di difficoltà, dalla più facile a quella più impegnativa. E’ necessario iniziare con la variante base, il burpees classico per poi affrontare lo step successivo. Così fino a completare il giro e poter affrontare la successione settimanale senza problemi. Gradualità è la parola d’ordine per una buona riuscita. Ecco in successione le varianti: Burpees, Push up burpees, One leg burpees, Shoulder touch burpees, Double Jump burpees, High Knee burpees, Box Jump Burpees”.

Quali i benefici?

“Anche se non è possibile catalogarlo come esercizio esclusivamente aerobico, il Burpee aiuta a bruciare grassi e calorie. I motivi? In genere è alto il numero di ripetizioni e i tempi in cui effettuarle. Diventa una sfida con se stessi, che innalza il metabolismo e porta a consumare calorie anche nelle fasi successive all’allenamento. Così la massa grassa diminuisce senza intaccare i muscoli, il corpo consuma anche a riposo, i cuscinetti spariscono”.

Avocado mania: il “beauty best friend”

Pubblicato il 26 Apr 2020 alle 7:14am

Questo frutto tropicale, che fino a qualche anno fa era quasi sconosciuto, è diventato il protagonista assoluto delle nuove diete! Sperimentato soprattutto in questo periodo di quarantena, viene adorato dalle “celeb”, paparazzato ovunque nei panni di una ricetta gustosa o di una maschera benessere, viene poi postato sui migliori “social”. Su Instagram, ad esempio, l’hashtag #avocado arriva quasi 11mila post. (altro…)