maggio 10th, 2020

Dieta del dottore di ‘Vite al limite’, 6 pasti al giorno per chi è ingrassato in quarantena

Pubblicato il 10 Mag 2020 alle 7:59am

Per chi volesse perdere dei chili in eccesso, messi su durante la quarantena da coronavirus, arriva la dieta del Dr. Nowzaradan, il celebre dottore di ‘Vite al limite’, una dieta ipocalorica a basso contenuto di carboidrati, indicata solitamente per le persone obese ( con più di 20 chili di sovrappeso), e che è in grado di far perdere fino a 12 chili in 4 settimane.

Dato il regime alimentare restrittivo previsto dalla dieta, è bene non farla per oltre -2 mesi.

La dieta si basa come dicevamo su, su di un regime calorico di massimo 1200 kcal al giorno, con un basso apporto di carboidrati, l’assunzione di 6 pasti al giorno, bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno e facendo attività fisica per almeno 45 minuti al giorno.

Fiato corto, esercizi fisici per aumentare prestazioni

Pubblicato il 10 Mag 2020 alle 6:25am

Gran parte delle persone hanno il fiato corto dopo un lunghissimo periodo di inattività.

In tal caso, se non dipendente da problematiche legate a polmone, cuore, ecc per migliorare le vostre prestazioni sarà necessaria la costanza. Fra gli esercizi fisici migliori per eliminare il problema del fiato corto vi sono quelli di tipo aerobico.

Una camminata veloce di 30-40 minuti, da svolgere anche ogni giorno, un ottimo rimedio di partenza. Man mano che poi le vostre prestazioni fisiche miglioreranno, sarete in generale più allenati e in forma, e potrete, pertanto, anche aumentare i tempi e la velocità, fino a fare una sana corsetta leggera (tre volte a settimana per 30-40 minuti), ideale per chi non ha particolari problemi di salute.

Un altro alleato per il vostro fiato corto, la bicicletta, che potreste utilizzare anche rimanendo comodamente a casa vostra (grazie alla cyclette), ottenendo senza dubbio degli ottimi risultati!

Infine, per coloro che vogliono fare qualcosa di più pesante e impegnativo, c’è anche la palestra con corsi mirati di tipo aerobico.

Coronavirus, sì a più persone in auto della stessa famiglia, sì ad yoga, pilates e ginnastica posturale nei parchi con tappetini e distanza di sicurezza

Pubblicato il 10 Mag 2020 alle 6:03am

Arrivano nuove delucidazioni da parte del governo sulla Fase 2.

Viene spiegato infatti che “Nel caso in cui non si disponga di un mezzo privato, ovvero non si abbia la patente di guida o non si sia autosufficienti, è consentito farsi accompagnare da un parente o una persona incaricata da e verso la propria abitazione, anche tenuto conto dell’esigenza di limitare quanto più possibile l’utilizzo di mezzi pubblici e comunque nel rispetto di quanto previsto per l’utilizzo dei mezzi privati. Nel rispetto di tali condizioni anche lo spostamento dell’accompagnatore è giustificato”.

E che in un’auto possono viaggiare più persone solo alla distanza minima di un metro e con mascherina a meno che non siano conviventi. In tal caso nessuna limitazione. Anche andare in moto in due è possibile, ma solo a chi abita sotto lo stesso tetto.

Parchi: ok a yoga e pilates Non solo i runner o chi fa passeggiate può frequentare i parchi pubblici. Ma se è ancora proibito stendersi a terra in un prato o in spiaggia al sole, è invece consentito “fare attività fisica alla’ria aperta quali yoga, pilates, ginnastica posturale se svolta individualmente in forma libera e nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno due metri nonché del divieto di assembramento in occasione della preparazione, dell’esecuzione e della conclusione di tali attività oltre che per l’accesso e l’uscita dai luoghi di svolgimento delle attività sportive”.