Zucchero “Sugar” Fornaciari: i 14 concerti in calendario a settembre e ottobre 2020 all’Arena di Verona rinviati a data da stabilirsi

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 19 Mag 2020 alle ore 6:00am

Le 14 date di ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI previste nei mesi di settembre e ottobre 2020 all’ARENA DI VERONA (22, 23, 24, 25, 26, 27, 29, 30 settembre e 1, 2, 3, 4, 6 e 7 ottobre 2020) non possono essere al momento confermate in ragione della situazione dell’emergenza sanitaria in atto e alla luce delle relative disposizioni ministeriali. Le date definitive saranno comunicate al più presto possibile, non oltre il 31 luglio 2020.

I biglietti già acquistati in prevendita sono validi per le date future.

Per info: www.friendsandpartners.it

Zucchero in questi mesi di lockdown è stato protagonista di importanti eventi di rilevanza nazionale e internazionale. Ha, infatti, partecipato al live streaming mondiale “One world: together at home”, a sostegno dell’Organizzazione Mondiale della Sanità nella lotta al Covid-19, con una performance che ha ricevuto, tra gli altri, anche gli elogi del The Guardian, grazie alle lusinghiere parole del critico musicale Ben Beaumont-Thomas. Si è fatto portavoce di un messaggio universale in occasione del 50° anniversario della Giornata Mondiale della terra, il 22 aprile, suonando per la prima volta davanti ad un Colosseo deserto, l’inedito “Canto la vita”, tratto da “Let Your Love Be Known” di Bono Vox, con il testo in italiano a firma di Zucchero e un featuring con Bono nell’inciso finale del brano. E, ancora, ha preso parte alla manifestazione del Primo Maggio di Roma con un collegamento in diretta e un contributo musicale sulle note de “La canzone che se ne va”, singolo attualmente in rotazione radiofonica ed estratto dal suo ultimo disco di inediti “D.O.C.” e ha inviato un messaggio di speranza, che ha fatto il giro del mondo, eseguendo in una magica e desolata Piazza San Marco il brano“Amore adesso!”, adattamento della canzone “No Time For Love Like Now” di Michael Stipe e Aaron Dessner, con testo in italiano a firma di Zucchero.