giugno 18th, 2020

Le Vibrazioni, live questa estate con il “Summer Tour”, la prima data confermata al 12 luglio

Pubblicato il 18 Giu 2020 alle 8:50am

LE VIBRAZIONI annunciano il loro ritorno live questa estate con il “SUMMER TOUR”! La prima tappa è stata confermata al 12 luglio 2020 alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Intanto è uscito il nuovo singolo estivo della band “Per fare l’amore” (Artist First). Scritto da Francesco Sarcina durante il lockdown, insieme a Roberto Casalino e Davide Simonetta, “Per fare l’amore” è candidato a diventare la nuova hit estiva della Fase 3 con il suo ritmo travolgente e la sua positività.

È online il video del singolo, con la regia di Matteo Bruno Bellesia, prodotto da Artist First e 432, girato a Milano durante la Fase 2 con il contributo dei fan. Un drone mostra la città dall’alto, immersa nel silenzio, mentre i fan nelle proprie case si scatenano al suono de Le Vibrazioni http://www.youtube.com/watch?v=DrK8njidoqM.

Il “Summer Tour” si svolgerà nel rispetto delle norme vigenti, dovute all’emergenza sanitaria da coronavirus. Per motivi logistici invece, è posticipato il tour de LE VIBRAZIONI “IN ORCHESTRA di e con BEPPE VESSICCHIO” al prossimo anno 2021.

Ecco le nuove date del tour che porterà sul palco anche l’orchestra nei teatri italiani:

14 gennaio 2021 al Teatro Metropolitan di Catania (recupero della data del 20 maggio 2020)

15 gennaio 2021 al Teatro Impero di Marsala (recupero della data del 18 maggio 2020)

16 gennaio 2021 al Teatro Golden di Palermo (recupero della data del 19 maggio 2020)

18 gennaio 2021 al Teatro Augusteo di Napoli (recupero della data del 7 maggio 2020)

28 gennaio 2021 al Teatro Team di Bari (recupero della data del 5 maggio 2020)

29 gennaio 2021 al Teatro Rendano di Cosenza (recupero della data del 6 maggio 2020)

2 febbraio 2021 al Teatro Nazionale CheBanca! di Milano (recupero della data del 3 maggio 2020)

4 febbraio 2021 al Teatro Tuscany Hall di Firenze (recupero della data del 26 maggio 2020)

5 febbraio 2021 al Teatro Geox di Padova (recupero della data del 16 maggio 2020)

8 febbraio 2021 al Teatro EuropAuditorium di Bologna (recupero della data del 16 aprile 2020)

I biglietti precedentemente acquistati sono validi per le nuove date corrispondenti. I pochi biglietti rimanenti saranno messi in vendita sul circuito Ticketone oggi, mercoledì 17 giugno, alle ore 15.00.

La nuova data per il concerto di Torino verrà comunicata appena possibile.

Il concerto previsto il 20 aprile 2020 presso Auditorium Parco della musica di Roma è annullato. I biglietti acquistati per tale concerto sono validi per il nuovo concerto che le Vibrazioni effettueranno il 12 luglio 2020 presso la Cavea di Roma. Per tutti quelli che non possono partecipare, è possibile richiedere voucher entro e non oltre il 30 giugno 2020 secondo le modalità stabilite da Ticketone. I biglietti rimasti validi avranno comunicazione con assegnazione del nuovo posto in Cavea entro il 10 luglio 2020. Il costo di € 10,00 in più per i biglietti validi, sarà rimborsato secondo le modalità che in seguito verranno stabilite da Ticketone e dalla Fondazione “Musica per Roma”.

Le date de Le Vibrazioni sono prodotte da 432, Color Sound e Therea Omnis.

Foto ufficio stampa

Iss, è donna il 54% dei contagiati, ed è la più colpita da ansia e depressione

Pubblicato il 18 Giu 2020 alle 7:23am

Le donne muoiono meno degli uomini per il Covid-19, ma si ammalano più, di loro. A dirlo è l’ultimo aggiornamento della Sorveglianza Integrata n Italia, a cura dell’istituto Superiore di Sanità (Iss) relativo al 10 giugno, in cui è emerso, che oltre il 54% dei casi di Sars-Cov-2 in Italia riguardava donne, a fronte del 46% di pazienti maschi. Una percentuale questa in continua crescita da marzo in poi.

Nello stesso monitoraggio relativo al 13 marzo le donne erano appena il 39,7% dei casi esaminati, mentre un mese dopo, il 13 aprile, era la donna la più compita nel 49,3% dei contagiati. Quindi il sorpasso e una percentuale ancora in salita al 53,7%, per arrivare a superare il 54,2% dei casi il 10 giugno.

Ma c’è di più, le donne in gravidanza o le neomamme possono soffrire particolarmente degli effetti psicologici legati al Coronavirus, anche per la depressione legata al parto. E’ quindi è di fondamentale importanza, supportarle, per non farle cadere in depressione, o in uno stato d’ansia generalizzato” e per fare ciò, è importante, garantire loro “un trattamento efficace anche in caso di distanziamento sociale”. A spiegarlo un programma di intervento per la gestione dell’ansia e della depressione perinatale nell’emergenza e post-emergenza Covid, pubblicato dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss).

Sigaretta elettronica: “Aumenta significativamente il rischio di problemi orali”, a dirlo i ricercatori dell’Ohio State University

Pubblicato il 18 Giu 2020 alle 7:10am

I ricercatori della Ohio State University hanno analizzato il contenuto delle cartucce delle e-cigarette, che viene inalato dopo il processo di riscaldamento e pressurizzazione del liquido, scoprendo la presenza di pericolosi microbi che attaccano il cavo orale. Nelle persone che fumano questi accessori quotidianamente, i batteri possono combinarsi con i microbi presenti all’interno della bocca causando infezioni e malattie del cavo orale. Il team ha raccolto campioni di placca da sotto le gengive di oltre 100 persone, di cui 25 fumatori di tabacco, 25 non fumatori, 20 fumatori di sigaretta elettronica, 25 ex fumatori di tabacco attualmente fumatori di sigaretta elettronica, e 28 individui fumatori di entrambi, scoprendo che nessuno dei partecipanti soffriva di una particolare condizione del cavo orale. Tuttavia, secondo i risultati ottenuti, è emerso anche che il microbiota all’interno della bocca dei non fumatori, di un’età compresa tra i 21 e i 35 anni e che fumavano la sigaretta elettronica da 12 mesi, costituivano i casi più preoccupanti. Questi individui, pur non soffrendo di una malattia del cavo orale, presentavano una situazione a livello batterico simile a quella delle persone colpite da un’infezione chiamata piorrea alveolare. (altro…)

Mela annurca, alleata naturale contro il colesterolo cattivo

Pubblicato il 18 Giu 2020 alle 6:00am

La mela annurca queste melette, oltre ad essere un concentrato di salute per l’alto contenuto di fibre, potassio, fosforo, e vitamine (B1,B2, PP,C), farebbero pure da scudo contro certe patologie. Ad affermare che l’uso delle melette potrebbe molto contro il cosiddetto “colesterolo cattivo”, uno studio dell’Università degli Studi Federico II di Napoli, Dipartimento di Farmacia. L’elevatissimo contenuto di un gruppo di polifenoli delle Annurca sarebbe di livello ben superiore a quello di qualsiasi altra mela.

E come riportato in varie pubblicazioni, i polifenoli hanno dei riconosciuti effetti salutistici. Questo sarebbe alla base delle odierne sperimentazioni. Usando un gergo tecnico “Dai polifenoli estratti dalle mele rosse si sarebbero ottenuti dei prodotti nutraceutici” in avanzata fase di sperimentazione sull’uomo. Un’alleanza tra natura e nutraceutica che, a quanto si legge, renderebbe i prodotti conseguenti non brevettabili, in quanto nati utilizzando ciò che è già presente in natura.

Utilità nella prevenzione di svariate patologie Come tutte le “regine”, il potere della mela annurca si estende pure in altri territori. Recenti studi la indicherebbero come la più adatta a prevenire anche il cancro e le malattie cardiovascolari. Insomma un vero e proprio concentrato di salute, racchiuso in micro sfere dalla polpa bianca e dal sapore leggermente acidulo. Quando si dice che nelle botti piccole c’è il vino buono!

Photo Credit DILei