Coronavirus: 1 persona su 5, 1,7 mld nel mondo con patologia preesistente

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 21 Giu 2020 alle ore 7:26am


Da una recente ricerca fatta a livello globale, nel mondo una persona su cinque, parliamo di circa 1,7 miliardi, ha una patologia che potrebbe aumentare il rischio di morte in caso di infezione da Coronavirus.

La stima arriva dalla London School of Hygiene & Tropical Medicine, che l’ha pubblicata su Lancet Global Health, e vede l’Europa come il continente con la percentuale di persone a maggiore rischio per l’età media più alta. Il calcolo è stato fatto sulla base dei dati raccolti dal Global Burden of Diseases, lo studio che ha stimato la prevalenza mondiale delle principali patologie, e dei dati emersi sulle malattie preesistenti che peggiorano l’infezione, da quelle cardiovascolari a quelle renali, sino ad arrivare a diabete e a problemi respiratori. I paesi con una popolazione più giovane, sottolinea ancora lo studio, hanno una percentuale minore di persone a rischio.

In Africa ad esempio sono il 16%, mentre all’altro estremo l’Europa ha una popolazione del rappresenta il 31% che ha almeno una malattia, circa 231 milioni di persone. “Con i paesi che escono progressivamente dal lockdown – commenta Andrew Clark, uno degli autori -, le istituzioni cercano modi per proteggere i più vulnerabili da un virus che sta ancora circolando. Speriamo che le nostre stime forniscano degli utili punti di partenza per misure che proteggano le persone più a rischio di avere una malattia grave”.