giugno 27th, 2020

Due fratelli gemelli di 12 uccisi dal padre a Margno (Lecco): l’uomo si è poi tolto la vita

Pubblicato il 27 Giu 2020 alle 12:00pm

In Valsassina, in provincia di Lecco un padre ha ucciso i due suoi figli, gemelli di 12 anni, un maschio e una femmina, e poi si è tolto la vita. È accaduto a Margno, piccolo paese di villeggiatura dove l’uomo era solito trascorrere le vacanze estive.

Il dramma è avvenuto in un appartamento a pochi passi dal piazzale della funivia che porta ai Pian delle Betulle. L’allarme stato dato intorno alle 9 di questa mattina.

A trovare i corpi dei due bambini sarebbe stata la mamma, a cui l’uomo nella notte avrebbe mandato un messaggio dicendo che non avrebbe più rivisto i figli.

La donna, residente nella zona di Gorgonzola, si è precipitata in Valsassina arrivando quando ormai però era ormai troppo tardi.

Le modalità del duplice omicidio non sono ancora chiare: secondo le prime informazioni i due bambini sarebbero stati strangolati, ma qualcuno avrebbe udito colpi di arma da fuoco.

L’uomo dopo il delitto si è allontanato, ha raggiunto il vicino ponte della Vittoria a Cremeno e si è tolto la vita. A causare la tragedia sarebbe stata la difficile separazione tra i due genitori. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Lecco e della stazione territoriale.

Foto Zazoom.it

Inquinamento da mercurio oceani, raggiunto il punto più profondo

Pubblicato il 27 Giu 2020 alle 7:55am

L’inquinamento da mercurio generato dalle attività produttive umane ha raggiunto il picco e il punto più profondo degli oceani, la Fossa delle Marianne, entrando nella catena alimentare di uno degli ecosistemi marini più remoti del Pianeta, come dimostrano le tracce del metallo tossico rilevate in molte specie di pesci marini e crostacei da due ricerche indipendenti, presentate alla Conferenza Goldschmidt dell’università cinese di Tientsin e dall’università del Michigan. (altro…)

Radioterapia indicata nel 60% dei nuovi casi di tumore: domanda in crescita, in Italia necessario rinnovare e ampliare il parco macchine

Pubblicato il 27 Giu 2020 alle 6:51am

La radioterapia oncologica, è l’altra faccia vincente nella lotta al cancro, ipertecnologica, con un ottimo rapporto costo/beneficio, indicata per il trattamento del 60% dei nuovi casi di tumore in Italia, da sola o associata a terapie sistemiche. I nuovi casi di tumore nel 2019 in Italia sono stati 371.000, di questi 230.000 hanno l’indicazione al trattamento radiante.

183 Centri radioterapici, 377 acceleratori lineari (LINAC) e 53 unità di radioterapia in grado di eseguire delle tecnologie ad altissima complessità, 36 apparecchiature per radioterapia intraoperatoria (IORT) e 69 per brachiterapia ad alto e basso dosaggio: il censimento di AIRO – Associazione Italiana di Radioterapia ed Oncologia Clinica è nel complesso positivo sul territorio nazionale ma il 29% dei macchinari ha più di 12 anni.

La tecnologia è in rapida evoluzione ed è determinante il ruolo del radioterapista nel team di cura. È urgente rinnovare il parco macchine e ampliarlo di almeno il 20% per soddisfare una domanda che entro il 2025 lieviterà del 15%.

Christian Dior, la sfilata a Lecce il 22 luglio, con diretta digitale

Pubblicato il 27 Giu 2020 alle 6:42am

Christian Dior, a causa della pandemia da Coronavirus, aveva rimandato al 22 luglio, la sfilata della collezione Cruise 2021, originariamente prevista per il 9 maggio scorso, nella città originaria della famiglia della sua direttrice creativa, Maria Grazia Chiuri. (altro…)