luglio 5th, 2020

Cherimoya, per un pieno di antiossidanti e salute visiva

Pubblicato il 05 Lug 2020 alle 7:26am

La cherimoya, nota anche con il nome scientifico Annona cherimola, è un frutto noto per la sua polpa dolce e cremosa. Originario della zona delle Ande, è contaddistinto da benefici molto importanti per la salute. Tra questi, un notevole contenuto di antiossidanti, di acido kaurenoico, flavonoidi, carotenoidi e vitamina C. Per citarne alcuni. Come dimostrato da diversi studi in provetta, la cherimoya è ricca di antiossidanti naturali anche nella buccia.

Degna di nota la vitamina B6 che aiuta a contrastare lo stress psicofisico, la piridossina anche per la sintesi di neurotrasmettitori come la serotonina e la dopamina, cruciali quando si tratta di regolare il tono dell’umore.

Tra gli aspetti da ricordare ci poi anche le possibili ripercussioni sulla vista, anche grazie alla presenza di luteina.

Infine il frutto di cui stiamo parlando è ricco anche di potassio, minerale fondamentale per la regolarità delle pressione.

Credit pHoto Tuttogreen

Le 6 migliori attività all’aperto per su corpo e mente

Pubblicato il 05 Lug 2020 alle 7:00am

Il contatto con la natura ha un vero e proprio effetto calmante, agendo sull’abbassamento del livello dello stress. Respirare all’aria fresca favorisce al fisico un vero e proprio riposo e la capacità di poter assorbire maggior energia. Ecco allora i 5 sport outdoor associati a obiettivi specifici, per beneficiarne per il corpo e la mente:

1. Meditazione: rigenerarsi Il mindfulness, ci fa assumere una posizione comoda una volta che si è cercato un luogo tranquillo. Come per ogni pratica, è bene imparare ad allenarsi gradualmente… Iniziare con micro sessioni da 5 minuti, per poi arrivare a 10, 15, 30 minuti, fino a un’ora e oltre. L’ideale è “lavorare” quotidianamente, meglio ancora se sempre alla stessa ora. Con la meditazione, l’umore e il fisico guadagneranno concentrazione, calma, riduzione degli stati di ansia e “riconversione” con il proprio intuito.

2. Viyasa Yoga: elasticità Prima di apprestarsi agli esercizi è utile sintonizzarsi sulla filosofia che prescindere dal giudizio di sé. Fondamentale connettere respiro e movimento, non predisporsi alla ricerca della performance, ma concentrarsi solo ed esclusivamente sull’osservazione del proprio atteggiamento nelle posture (respiro e pensieri) e cercare la comodità nella “scomodità”, ovvero consentire al corpo di adattarsi alla posizione. Lo scopo è quello di effettuare una meditazione in movimento e vivere la pratica come una metafora della vita. In questo caso non si conteggiano le ripetizioni, ma i numeri di respiri. La durata per la quale rimanere nella stessa postura. Per ottenere maggiori benefici, è fondamentale essere regolari più che frequenti e praticare ogni volta che se ne ha la possibilità. Meglio però, una volta a settimana sempre piuttosto che tre volte a settimana per un mese per poi fermarsi e riprendere dopo tempo. 3. Cross Training: endurance E’ un’attività composta da movimenti funzionali e complementari, il Cross Training è una disciplina caratterizzata dall’elevata intensità durante tutto il wod (acronimo di Workout of the day, cioè l’allenamento del giorno). Il corpo durante le sessioni viene preparato a forza, resistenza, mobilità, ginnastica, pesistica, dallo spingere al remare, dal correre al sollevare. Dopo di ciò ci si sente più rilassati senza dover suddividere i gruppi muscolari per giorni della settimana. 4. GAG: tonificazione L’attività coinvolge gambe, addominali e glutei per 50 minuti circa, ai quali aggiungere 10 di recupero, alternando squat, affondi, skip e plank. È consigliato mantenere un ritmo di allenamento di 2 o 3 volte alla settimana. Benché non esista un momento migliore, si suggerisce di fissare la sessione nella propria agenda mattutina. La parte inferiore del corpo è rassodata e traggono benefici anche le capacità cardiache e respiratorie. 5. Training autogeno: consapevolezza Si può iniziare con esercizi che interessino il respiro di pancia. È sufficiente assumere una posizione comoda, ignorare i rumori esterni, inspirare e immettere aria nella pancia, mentre espirando svuotare lentamente. Una buona indicazione è inspirare ed espirare per almeno 5 volte in modo lento e profondo. Al fine di massimizzarne i benefici chiudere visualizzando un’immagine personale positiva e rasserenante e praticare quotidianamente, di mattina, così da aiutare animo, mente e corpo a ridurre rabbia e stress. 6. Corsa e passo veloce: semplicità Per chi ha difficoltà con gli esercizi sopra indicati, può sempre concedersi una corsa o una passeggiata a passo veloce al mattino presto o al calar del sole.

Dieta dell’anguria, per perdere sino a 5kg in una settimana senza grosse rinunce

Pubblicato il 05 Lug 2020 alle 6:08am

L’anguria oltre ad essere molto buona e rinfrescante, è anche perfetta per perdere chili in eccesso, sino a 5 in una sola settimana. I benefici naturali di questo frutto sono molteplici, anche se può sembrare se maturo, molto zuccherino…

Le calorie contenute in 100 gr sono veramente poche: tra le 16 e le 30 Kcal. L’anguria o cocomero aiuta ha anche a sgonfiare la pancia e contro la ritenzione idrica.

Fresca, gustosa e con un alto potere snellente. L’anguria ha la sua polpa zuccherina, che la rende perfetta per una merenda o per un dopo cena goloso, contiene vitamina A, C e B, ma anche carotenoidi, che migliorano l’abbronzatura e proteggono la pelle. E’ un vero e proprio super alimento, ideale per la bellezza e contrastare l’azione dei radicali liberi, favorendo la produzione di melanina e rallentando l’invecchiamento dell’epidermide. Ricco di licopene, questo frutto dalla molecola antitumorale, che è in grado di contrastare la divisione cellulare.

Il livello molto alto di potassio e vitamina C rendono l’anguria ottima pure per le donne in gravidanza e per chi fa sport. Diuretico e drenante, questo frutto è l’ideale per perdere peso e contrastare la cellulite, soprattutto se viene inserito in un regime dietetico.

Ecco un possibile menu a base di anguria, senza fare rinunce

Dieta dell’anguria: perdi 5 kg in una settimana menù

Lunedì: Colazione: una tazza di tè, due fette biscottate integrali, un cucchiaino di miele, una fetta di anguria. Spuntino: una fetta di anguria, 100 g di mirtilli. Pranzo: 50 g di pasta integrale con pomodoro e basilico, insalata con carote e pomodorini. Merenda: 2 fette di anguria. Cena: 200 g di salmone al vapore, spinaci bolliti, una fetta di pane integrale.

Martedì Colazione: una tazza di tè, due biscotti integrali, un cucchiaino di miele, una fetta di anguria. Spuntino: una fetta di anguria, una mela. Pranzo: insalata con lattuga, pomodori, carote, tonno e uovo sodo, una fetta di pane integrale. Merenda: 2 fette di anguria. Cena: 150 g di petto di pollo alla griglia, verdure grigliate, una fettina di pane integrale.

Mercoledì Colazione: una tazza di tè, due biscotti integrali, un cucchiaino di miele, una fetta di anguria. Spuntino: una fetta di anguria, una banana. Pranzo: 2 pomodori con il riso, insalata mista. Merenda: 2 fette di anguria. Cena: 150 g di pollo bollito, una patata al vapore, verdure al vapore.

Giovedì Colazione: una tazza di tè, due biscotti integrali, un cucchiaino di miele, una fetta di anguria. Spuntino: una fetta di anguria, 100 g di mirtilli. Pranzo: 100 g di mozzarella con pomodorini pachino, insalata mista. Merenda: 2 fette di anguria. Cena: 2 uova sode o alla coque, piselli, una fetta di pane integrale.

Venerdì Colazione: una tazza di tè, due biscotti integrali, un cucchiaino di miele, una fetta di anguria. Spuntino: una fetta di anguria, una mela. Pranzo: 60 g di riso integrale con zucchine, 100 g di bresaola. Merenda: 2 fette di anguria. Cena: minestrone di verdure, una fetta di pane integrale.

Sabato Colazione: una tazza di tè, due biscotti integrali, un cucchiaino di miele, una fetta di anguria. Spuntino: una fetta di anguria, 100 g di mirtilli. Pranzo: insalata di fagiolini e patate, 50 g di ricotta di mucca. Merenda: 2 fette di anguria. Cena: 200 g di sogliola al vapore, una patata al vapore, insalata mista.

Domenica Colazione: una tazza di tè, due biscotti integrali, un cucchiaino di miele, una fetta di anguria. Spuntino: una fetta di anguria, 100 g di mirtilli. Pranzo: una pizza margherita. Merenda: 2 fette di anguria. Cena: insalata mista con pomodori, finocchi, cetrioli e carote, una fetta di pane integrale.

Il consiglio è di attenervi alla dieta, se avete improvvisi attacchi di fame potete concedervi una fettina d anguria, cercate inoltre di bere almeno 2 litri di acqua al giorno e fate almeno 30 minuti di camminata ogni giorno. Evitate le cotture particolarmente pesanti, come le fritture, scegliete i cereali integrali e bevete almeno due litri di acqua al giorno. Durante la dieta sfruttate la vostra fantasia per realizzare tantissimi piatti a base di anguria, dalla granita ai frullati, passando per centrifughe e gelati. Chiedete al medico di fiducia se potete farla. o medico curante per evitare problemi di salute e capire se questa dieta fa davvero per voi.