Al Giglio di Cefalù, tac al cuore di ultima generazione, nel tempo di un battito

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 31 Lug 2020 alle ore 6:00am


La Fondazione Giglio di Cefalù ha avviato l’attività di cardio radiologia, grazie all’installazione della Revolution CT della GE. Un dispositivo in grado di effettuare un esame total body in un secondo o una Tac al cuore nel tempo di un battito cardiaco.

“E’ la tecnologia più performante esistente – ha dichiarato il presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano – unica in Sicilia, che porta il Giglio di Cefalù a candidarsi come centro di riferimento per le patologie cardiache. Portiamo a termine un altro investimento con il duplice obiettivo di implementare la ricerca e qualificare l’offerta sanitaria nelle malattie cardiovascolari”.

La nuova Tac sarà presentata venerdì 18 settembre in occasione di un convegno che si terrà al Giglio di Cefalù. La Revolution CT permette oltre alla scansione cardiaca in 1 battito del cuore di avere anche una copertura anatomica di 16 cm che insieme alla rapidità di scansione della macchina dà ai medici l’opportunità di cogliere immagini intere in altissima definizione di organi come cervello, cuore, fegato o pancreas nel tempo di una singola rotazione da 0,28 secondi con risultati clinici di qualità equiparabile a quella di visualizzazioni al microscopio.

La Fondazione Giglio si avvarrà per l’avvio di questo nuovo servizio di diagnostica, di Gianluca Pontone specialista in Cardiologia e radiodiagnostica, direttore del dipartimento di imaging cardiovascolare del Centro cardiologico Monzino di Milano. Offrendo al paziente
una equipe multidisciplinare composta da radiologi e cardiologi.