Tornare in forma con gli esercizi da fare al mare

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Ago 2020 alle ore 6:19am

Per avere una silhouette più tonica, affrontare meglio la stagione estiva all’insegna del benessere, approfittate delle giornate al mare o in piscina per adottare una vostra fitness-attitude rigenerante, a contatto con la natura.

Passeggiando immersi nell’acqua

Camminate immersi nell’acqua fino a metà polpaccio, eseguendo ampie falcate: con la resistenza dell’acqua associata all’instabilità della sabbia è possibile modellare gambe senza appesantire le articolazioni. L’acqua, infatti, offre un ambiente ideale in cui potersi allenare: il corpo è tre volte più leggero e i movimenti meno faticosi. La passeggiata deve durare almeno una ventina di minuti.

Plank sui gomiti

Il plank (o front hold, od hover o abdominal bridge) è uno degli esercizi fondamentali per lo sviluppo del core e, più precisamente, muscoli addominali. Posizionati a terra sugli avambracci, con il corpo proteso dietro: il corpo deve essere completamente allineato, come una tavola. Mantenerete questa posizione per almeno 30 secondi; successivamente, quando si sarà più allenati a 5 minuti.

Slancio e flessione, gamba – braccio

In quadrupedia, distendete posteriormente una gamba e anteriormente il braccio opposto, allineando braccia, busto e gamba e rimanendo in equilibrio per almeno 3 secondi. Toccate il ginocchio con la mano opposta e ridistendete riportando il corpo in allineamento. Cambiate braccio e ripetete l’esercizio per almeno dieci volte a lato.

Petto e schiena

Per lavorare sul petto, aprite e allungate le braccia orizzontalmente mentre siete in acqua. Tenendo le braccia distese, avvicinate poi le mani davanti e con i palmi rivolti verso l’interno, in modo tale da poter creare resistenza all’acqua. Per far lavorare i muscoli della schiena fate il movimento opposto: iniziate con le mani unite di fronte con le braccia tese, e spingete all’indietro, per raggiungere la posizione orizzontale con le braccia verso l’esterno.

Gambe e glutei

Con i piedi in acqua e in appoggio su una gamba sola, portate indietro la gamba fino ad arrivare con il tallone vicino al sedere. Spingete poi il piede in avanti di fronte e riportate i glutei. Alternando i movimenti per entrambe le gambe.

Photo credit beautyandcroissant.wordpress.com