Discoteche chiuse. Regioni ‘rispettare dpcm’

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 16 Ago 2020 alle ore 4:07pm

Chiusura discoteche. Regioni dovranno adeguarsi al dpcm del 7 agosto scorso che dice che: “restano sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso”. Questa è la posizione che sarà sostenuta dagli esponenti dell’Esecutivo alla riunione delle 16 con le Regioni. In particolare, il ministro della Salute, Roberto Speranza, potrebbe presentare un provvedimento che vieta esplicitamente alle Regioni di derogare al dpcm. Anche il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, nei giorni scorsi aveva ipotizzato la “chiusura dopo Ferragosto in tutte le Regioni”.

Decisione che arriva dopo la crescita costante dei contagi. Non si capisce, però, perché l’Italia vada in altra direzione rispetto alla situazione generale che sta adottando anche altra parte di Europa. Con contagi anche più alti dei nostri. Più turismo, più attività aperte, scuole nella normalità, anche dal prossimo settembre.

Photo Credit CorrieredellUmbria.it