Coronavirus, Cina approva il primo vaccino, già in fase 3

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 18 Ago 2020 alle ore 6:00am

La Cina ha dato il via libera a un possibile vaccino anti Covid-19:
l’Ad5-nCoV, sviluppato da CanSino Biologics con l’Istituto di biotecnologia dell’Accademia delle scienze mediche militari.

La China National Intellectual Property Administration, citata dal network statale Cctv, dice che dopo l’approvazione, ricevuta l’11 agosto scorso ma resa nota solo in questi giorni, «l’ulteriore conferma dell’efficacia e sicurezza» del prodotto messo a punto, è un passaggio formale per l’eventuale attivazione. È la seconda registrazione ufficiale di un vaccino anti Covid-19 dopo quello russo che ha sollevato nei giorni scorsi qualche perplessità (essendo stato registrato solo dopo la Fase 2).

Il vaccino cinese era in Fase 3 (quella che valuta l’efficacia su migliaia di persone). Utilizza un adenovirus del comune raffreddore (Adenovirus tipo 5, Ad5-nCoV) per introdurre l’informazione genetica del nuovo coronavirus nelle cellule umane, con istruzioni per produrre solo alcune delle sue proteine e generare così, anche una risposta immunitaria senza il rischio di soffrire di patologia. È stato sviluppato in collaborazione con l’Accademia militare delle scienze a seguito di un vaccino contro il virus Ebola che è stato concesso in licenza provvisoria nel 2017.