Giovane di 22 anni muore speronata dal fratello perché ha una relazione con un trans

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 13 Set 2020 alle ore 1:35pm

E’ stata prima inseguita e poi speronata dal fratello per una relazione lgbt, poi cadendo dallo scooter è andata anche a battere la testa su di un tubo ed è morta. A bordo con lei c’era anche la persona trans con la quale aveva una relazione: una donna, che si fa identificare con il genere maschile e si fa chiamare Ciro. E’ questa l’origine dell’incidente avvenuto nel Napoletano, secondo cui, come riportano gli organi di stampa, nel quale è deceduta Maria Paola Gaglione, 22 anni. mentre il compagno è rimasto ferito e, ancora sanguinante per terra, è stato anche picchiato dal fratello della vittima, Antonio Gaglione, 25 anni, fermato poi dai carabinieri.

I due l’altro ieri sera erano in viaggio da Caivano ad Acerra quando a bordo dello scooter, quando sono stati raggiunti dal giovane, anch’egli a bordo di uno scooter, che ha tamponato con violenza il mezzo provocando la caduta dei due occupanti. Maria Paola è morta all’istante mentre il compagno è rimasto ferito; ancora a terra è stato picchiato dal ragazzo che lo ha accusato di aver plagiato la sorella. Il ferito è stato portato in una clinica della zona, le sue condizioni non sono gravi.

Foto da pagina Facebook