Pantone e il rosso “mestruazione”

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Ott 2020 alle ore 6:00am

C’e’ una nuova sfumatura di rosso nell’arcobaleno di colori di Pantone e si chiama “Period”: l’azienda americana a cui fa capo il più vasto sistema di catalogazione dei colori al mondo, ha pubblicato una nuova sfumatura ispirata al ciclo mestruale, dando il via ad una campagna pubblicitaria che vuole mettere fine allo stigma associato con le mestruazioni. “E’ un tono di rosso attivo e avventuroso” per “dare il coraggio alle persone che hanno le mestruazioni di essere orgogliose di quello che sono”, ha spiegato l’azienda che è ora alleata con il marchio svedese di prodotti femminili Intimina per fare di “Period” (in inglese indica il ciclo mensile), il momento di punta della nuova campagna “Seen+Heard”.

“E’ un rosso pieno di fiducia” ha detto Laurie Pressman, presidente di Pantone. “L’originale rosso che rappresenta il flusso”, con questa iniziativa commerciale l’azienda svedese ha voluto fare anche una donazione alla ong ActionAid che lavora con donne e ragazze che vivono in poverta’: “Miliardi di persone ce le hanno ma storicamente le mestruazioni sono trattate come qualcosa che non deve essere vista e di cui non si può parlare”, ha dichiarato Danela Žagar, global brand manager di Intimina.

Le mestruazioni restano un tabu’ in molte parti del mondo: in India ad esempio, alle donne e’ proibito di cucinare o toccare chiunque perché vengono considerate impure nei giorni del ciclo mentre uno studio del 2019 ha scoperto che in alcune regioni del Nepal e’ ancora viva la pratica di far dormire le ragazze in “capanne delle mestruazioni” a dispetto del bando emanato a livello nazionale. Incredibilmente lo stigma e’ vivo anche negli Stati Uniti dove una ragazza su cinque e’ vittima di “poverta’ mestruale”, la mancanza di accesso a prodotti di igiene femminile a prezzi accettabili.