Bike economy e l’eccellenza mondiale italiana

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Ott 2020 alle ore 6:00am


Corre l’ Italia della bicicletta: nel 2019 le imprese italiane di questo settore hanno fatturato 1,032 miliardi di euro e lo stesso risultato atteso anche per il 2020 con un +20,2% della produzione registrato a giugno e luglio dopo il lockdown. Un boom in atto da diversi anni, che accomuna tutti i paesi del mondo, ma nel quale l’Italia eccelle, a livello mondiale, in diversi settori e punti strategici della filiera.

Secondo il V Rapporto Artibici di Confartigianato, siamo infatti non solo la prima nazione in Ue per il numero di bici, 1.776.300, vendute all’estero nel 2019, per un valore complessivo di 609 milioni e una crescita del 15,2% rispetto all’anno precedente ed il quarto esportatore mondiale di biciclette e componenti, con il 7,2% dell’export del mondo del settore ma anche leader in alcune parti della filiera. Il nostro Paese, infatti, è al primo posto nel mondo per esportazioni delle selle, con più della metà (54,6%) dell’export mondiale, e nei cerchioni con una quota del 13,6%.