Scuola: ben 170 mila studenti disabili cambieranno prof di sostegno

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 13 Ott 2020 alle ore 6:00am

La mancanza di posti di sostegno sta diventando un vero e proprio problema sociale, e scolastico, che nemmeno i concorsi riusciranno interamente a risolvere. A sottolinearlo è la rivista specializzata Tuttoscuola, secondo i cui 170 mila ragazzi (il 59% del totale) dovranno cambiare quest’anno l’insegnante di sostegno, che potrebbe essere tra l’altro non specializzato proprio sul sostegno. Una roulette che nemmeno l’avvio ormai prossimo del concorso straordinario voluto dalla ministra dell’istruzione Lucia Azzolina e avversato dai sindacati potrebbe riuscire a influenzare positivamente.

La paura che c’è è i candidati dei posti di sostegno siano molto meno dei posti che servano a concorso. Gli scritti del concorso straordinario, infatti, per il sostegno di scuola secondaria di I e di II grado si svolgeranno a metà novembre, ma due USR, quelli dell’Emilia Romagna e del Lazio, hanno già pubblicato l’intero calendario di tutte le prove, consentendo di conoscere il numero di candidati che sosterranno la prova del concorso straordinario per il sostegno. In Emilia sono 322 i posti da assegnare per il concorso straordinario per il sostegno nella secondaria di I grado i candidati sono soltanto 74 (23%); per i 205 posti di sostegno a concorso nella secondaria di II grado i candidati sono soltanto 68 (33%). Nel Lazio per 564 posti di sostegno nella secondaria di I grado i candidati sono soltanto 173 (30%); per i 43 posti di secondaria di II grado, invece, i candidati sono semplicemente 346. Alla fine del concorso straordinario, se tutti i 141 candidati dell’Emilia conseguiranno almeno 56 punti su 80 nello scritto diventando tutti vincitori, rimarranno scoperti ben 385 posti dei 527 a concorso: un vuoto del 73%. Nel Lazio per il I grado, analogamente rimarranno scoperti 391 posti. I posti di sostegno in questo concorso straordinario sono in tutto 5.669 (soprattutto al nord), di cui 4.069 nel I grado e 1.600 nel II grado.