Vaccino antinfluenzale, la Lombardia è pronta

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 19 Ott 2020 alle ore 6:12am

È la prima campagna di vaccinazione antinfluenzale ai tempi del Coronavirus. Da oggi in Lombardia arriva la consegna alle farmacie di 792mila dosi di vaccino più 140mila dosi di anti-pneumococco (batterio responsabile di numerose infezioni nei bambini al di sotto di un anno e negli over 65), oltre a 62mila 800 dosi riservate alle Rsa: somministrazioni che si riferiscono a tutto il territorio regionale.

Si parte prima con i soggetti più fragili, gli ospiti delle Rsa e un primo scaglione di over 65. Poi dall’inizio del mese di novembre, si passa anche alla più massiccia campagna di prevenzione antiinfluenzale, sino ad arrivare agli altri 2 milioni e 92mila dosi divise: 1 milione e mezzo di vaccini; 592mila dosi per uso pediatrico e 50 mila dosi anti-pneumococcico per le Rsa.

In totale, stando alle prime stime regionali ci sono più di 3,87 milioni di persone che nell’anno della pandemia dovrebbero sottoporsi al vaccino antinfluenzale e la Regione, come ha ricordato il direttore del Welfare Marco Trivelli, «realisticamente può vaccinarne 2,76 milioni».