Tumore al polmone: mese di sensibilizzazione. L’impegno dei dipendenti Pfizer per far respirare la Terra con una foresta di 700 alberi

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 11 Dic 2020 alle ore 6:22am

Una foresta di 700 alberi sparsi nel mondo che contribuiranno a ripopolare il verde del nostro pianeta e compensare le emissioni di CO2.

Pfizer, impegnata da tempo nella Ricerca sul tumore al polmone, in occasione del Lung Cancer Awareness Month 2020 di novembre, il mese mondiale dell’informazione e della sensibilizzazione sulla patologia, è scesa in campo con la campagna “Forest Lung”: una chiamata alla responsabilità sociale di tutti i suoi dipendenti. Durante il mese di novembre i dipendenti hanno inviato le due parole che per ognuno di loro esprimono le emozioni legate al colore bianco (che rappresenta il mese del tumore al polmone) e al colore verde (rappresentativo della campagna). Per ogni parola è stato piantato un numero crescente di alberi che hanno dato vita alla “Forest Lung” di Pfizer formata da 700 alberi. Questa foresta è simbolo dell’impegno dell’azienda in quest’area terapeutica e dell’impegno per migliorare l’ambiente in cui viviamo.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Treedom, che permette attraverso la sua piattaforma di piantare un albero a distanza e seguirlo online.

«L’iniziativa “Forest Lung” rappresenta il costante impegno della nostra Azienda nel miglioramento della qualità di vita delle persone sia in termini di salute che di sostenibilità ambientale – dichiara Luisa Cofrancesco, Corporate Affairs Director di Pfizer in Italia – Ci stiamo dedicando attivamente alla salvaguardia del pianeta, fattore imprescindibile se si vuole migliorare la salute globale. È tempo di trovare soluzioni per migliorare la qualità di vita e l’assistenza in maniera socialmente responsabile e sostenibile, e Pfizer è da anni impegnata nella ricerca di strategie e soluzioni che mirano alla riduzione dell’impatto ambientale, costituendo così un grande potenziale per migliorare la vita di milioni di pazienti».

«Il tumore al polmone rappresenta ancora oggi una delle forme di cancro più diffuse, con alta mortalità – continua Alberto Stanzione, Direttore Oncologia di Pfizer in Italia – anche se i continui progressi della ricerca hanno consentito negli ultimi anni di comprenderne meglio la biologia e migliorare l’efficacia delle terapie in termini di impatto sulla sopravvivenza e qualità di vita. Gli alberi, i “polmoni” del mondo, sono il simbolo attraverso il quale intendiamo richiamare l’attenzione su questa patologia e celebrare il “Lung Cancer Awareness Month 2020”, ribadendo il nostro impegno volto a sviluppare farmaci innovativi per migliorare ulteriormente le prospettive di cura per i pazienti affetti da questa malattia».