E’ stato appena pubblicato uno studio, sulla rivista scientifica Biological Sciences che conferma l’ipotesi formulata nel 2016 dalla psichiatra americana Shana Cole, dell’Università di New York, per spiegare come facciamo a restare fedeli: non abbiamo occhi che per il nostro partner, cosicché anche la più suadente delle avventure extra-coniugali perde ogni fascino.

I libertini come Don Giovanni o Casanova il problema, diceva nel 1800 il filosofo danese Søren Kierkegaard, non è tanto sedurre una ragazza, quanto trovarne una degna di essere sedotta. Chi è fedele ha un problema simile, ma per motivi opposti: nella sua mente scatta un meccanismo che la psichiatra newyorchese ha chiamato perceptual downgrading effect, cioè effetto di declassamento percettivo che è tanto più forte quanto più la relazione col proprio partner è soddisfacente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.