All’asta la collezione privata di Christo e Jeanne – Claude

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 01 Gen 2021 alle ore 6:06am

Christo, morto in maggio 2020 all’età di 84 anni nella sua casa di New York. Jeanne-Claude, nata il suo stesso giorno in Marocco e conosciuta proprio a Parigi, scomparsa nel 2009, avevano ammassato una vasta collezione appesa dal soffitto al pavimento della casa-studio newyorchese: molti pezzi sono il frutto di scambi tra colleghi, esponenti di primo piano dell’arte del secondo dopoguerra di cui Christo e Jeanne-Claude ammiravano il lavoro.

Oltre 400 pezzi tra cui opere di Andy Warhol e Yves Klein, Lucio Fontana e Mimmo Rotella, secondo quanto anticipa il “Wall Street Journal”. L’esperto di Sotheby’s Simon Shaw, ha valutato la collezione in oltre 4 milioni di dollari. Singolare la scala ridotta di molti dipinti e opere su carta, in contrasto con le dimensioni ‘oversize’ delle creazioni della coppia: “E’ l’universo intimo in cui vivevano, non la loro immagine pubblica”.

Tra i pezzi all’asta anche una “Jackie” di Andy Warhol del 1964 che Christo e Jeanne Claude avevano appeso vicino alla cucina e che Sotheby’s stima 975 mila dollari, mentre il Klein del 1958 “Untitled Blue Monochrome (IKB 19)” potrebbe superare i 375 mila dollari.

Photo credit Corriere di Como