Orecchio e digitopressione

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 04 Gen 2021 alle ore 6:00am

Nel 1990 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha riconosciuto la validità scientifica della auricoloterapia, una terapia riflessa basata sul concetto che sul nostro orecchio è inscritto, per via riflessa, tutto il nostro organismo secondo l’immagine di un feto con la testa rivolta in basso (somatotopia auricolare).

L’orecchio, presentando una vascolarizzazione e un’innervazione molto marcate, è innervato da: trigemino, vago e plesso cervicale superficiale, e pertanto appare molto sensibile alle diverse stimolazioni auricolari. Ogni zona del nostro orecchio corrisponde ad una zona del corpo. Nella parte inferiore dell’orecchio, denominata lobo, ad esempio sono localizzati, considerando il feto capovolto, organi e apparati della testa: occhi, denti, mandibola, lingua, tonsille, orecchio interno. Invece nella parte profonda e centrale dell’orecchio, denominata conca, sono localizzati quasi tutti i nostri organi interni: vie respiratorie, polmoni, stomaco, intestino, pancreas, fegato, vescica. La colonna vertebrale è localizzata sull’antelice, mentre nella porzione superiore dell’orecchio (fosse triangolare e scafoidea) sono localizzati l’arto superiore e inferiore.

L’auricoloterapia è un efficace metodo terapeutico per il trattamento della sintomatologia dolorosa e delle patologie funzionali del sistema muscolo scheletrico (artrosi, spalla dolorosa, cervicalgia, mal di schiena, sciatica, gonalgia, ecc.).

Se si premono alcuni punti precisi del corpo si curano anche determinati organi ad essi collegati, per riflesso.

La parte superiore dell’orecchio è collegata a spalle e schiena. Premendo questa parte per 60 secondi, più volte al giorno, si potranno alleviare tensione e dolore avvertite in questa area.

Premendo l’orecchio al centro nella parte superiore dell’orecchio, si otterranno benefici a livello di polsi e caviglie. Nel caso di dolore localizzato su mani e piedi premere questo punto può rappresentare un valido aiuto.

La parte inferiore dell’orecchio è collegata al seno e alla gola. In caso di tonsillite e sinusite, premendo su questo punto per alcuni secondi più volte al giorno, si ha un certo beneficio.

Inoltre, l’area che si trova appena sopra il lobo dell’orecchio è correlata alla digestione. Premendo e massaggiando questo punto potrete alleviare, eliminare e prevenire dolori digestivi e crampi.

La parte inferiore dell’orecchio è collegata invece a cuore e testa. Premendo in questo punto potrai alleviare l’emicrania e la nausea.